Kalinic si rifiuta di entrare in campo e fa infuriare il ct: la Croazia lo rimanda a casa

Secondo i media croati Kalinic si sarebbe rifiutato di entrare in campo nel finale di partita contro la Nigeria. Oggi alle 16:15 ci sarà una conferenza stampa: l'attaccante del Milan rischia di essere espulso dal ritiro della nazionale

Il 2018 di Nikola Kalinic è stata davvero negativo ma ora rischia di tramutarsi in disastroso. Il centravanti ex Fiorentina e Dnipro, infatti, nonostante l'annata non esaltante disputata con la maglia del Milan è stato convocato lo stesso dal commissario tecnico Dalic per i Mondiali in Russia. Kalinic non ha mai mandato giù il fatto che Gattuso gli abbia preferito parecchie volte il giovane Cutrone e all'indomani della panchina in Europa League contro l'Arsenal il tecnico non lo convocò per la sfida di campionato contro il Chievo Verona avendolo visto svogliato in allenamento.

Kalinic pare però essere recidivo e si è mostrato svogliato e supponente anche con la maglia della Croazia. Secondo quanto riporta Goal Croazia infatti il 30enne del Milan si sarebbe rifiutato di entrare in campo nel finale di partita contro la Nigeria mandando su tutte le furie Dalic che pare aver preso la decisione di rispedirlo a casa. Il ct, infatti, si sarebbe stancato di questa indolenza e insubordinazione da parte di Kalinic e alle ore 16:15 italiane è stata convocata una conferenza stampa, nel ritiro croato, dove si capirà meglio su quanto accaduto.

Commenti

edoardo11

Lun, 18/06/2018 - 12:54

E' fuori di testa.

Martinico

Lun, 18/06/2018 - 14:27

vivono una vita al di fuori delle leggi naturali. al di là di ciò che è razionale.