Kevin-Prince Boateng, sabato da incubo: ladri in casa mentre era in campo col Barcellona

Disavventura per Boateng, che dopo il debutto da titolare con la maglia del Barcellona, trova la casa svaligiata per un bottino di oltre 300 mila euro

Dall'euforia del debutto da titolare alla triste sorpresa di essere stato derubato, Kevin-Prince Boateng, approdato a gennaio a Barcellona, non dimenticherà facilmente la giornata di ieri.

Sessanta minuti in campo nella posizione di falso nueve, al fianco di Messi e Dembele, Boateng è sceso in campo per la prima volta da titolare nella vittoria per 1-0 dei blaugrana contro il Vallalolid. Un buon debutto per il ghanese, che sta affinando la sua intesa con i compagni di squadra e un'iniezione di fiducia importante per il prosieguo della sua avventura catalana.

Dopo qualche ora arriva però la brutta notizia che rovina la sua splendida giornata, come riporta il Mundo Deportivo, Boateng al rientro nella sua casa di Sarrià, quartiere lussuoso a nord di Barcellona ha scoperto di essere stato derubato. I ladri hanno svaligiato l'abitazione, portando via un bottino del valore di oltre 300 mila euro tra gioielli e denaro contante. Secondo la polizia catalana, sarebbero entrati in casa durante la partita, il momento migliore per agire indisturbati proprio nei momenti in cui Boateng era in campo.