L'agente di Gabigol: "L'Inter lo ha umiliato tre volte"

Gabigol ha voglia di giocare e mettersi in mostra all'Inter: il suo agente, Wagner Ribeiro, in Brasile ha parlato del futuro del suo assistito

Wagner Ribeiro, il procuratore di Gabigol, non perde mai occasione per parlare del suo assistito e inevitabilmente di Inter. L'agente del brasiliano è imbufalito con il club nerazzurro visto che il suo assistito non sta praticamente avendo chance di potersi mettere in mostra. Fino a questo momento il classe 96, ex Santos, ha messo insieme solo due presenze in campionato per un totale di 20 minuti, troppo poco per un calciatore costato 29 milioni di euro e su cui ci sono diverse aspettative da parte degli addetti ai lavori ma soprattutto dei tifosi nerazzurri.

Wagner Ribeiro, intervistato da Gazeta Esportiva, ha lanciato un altro attacco all'Inter anche se ha poi dichirato che l'obiettivo è quello di far restare Gabigol a Milano: "Ho parlato di lui perché il momento non era positivo, si stava sentendo umiliato. In questi casi provi tre tipi di umiliazione: fisica, morale e psicologica. La più pesante è quella psicologica. Non ha giocato e non ha ancora avuto opportunità. Non ha firmato un contratto che dice che dev’essere titolare, ma ci piacerebbe che avesse una chance, per più minuti anche perché hanno speso 30 milioni di euro per portarlo a Milano. Il suo futuro? Il suo bene sarebbe quello di restare all’Inter, in nerazzurro si trova bene, è in uno dei club più importanti al mondo e ci sono tutti i presupposti. Sta bene con i compagni e nello spogliatoio. Restare all’Inter, questo è l’obiettivo. Poi, se non giocherà, vedremo cosa poter fare”.

Commenti

bobots1

Mar, 27/12/2016 - 16:19

Un problemone...non prende neanche lo stipendio?