L'agente di Hamsik critica Sarri: "Lo sostituisce sempre, così é deprimente"

Martin Petras, agente di Hamsik, ha attaccato Sarri per la gestione del minutaggio del suo assistito: "Sono sue decisioni e vanno rispettate, ma credo sia meglio giocare tutta la partita"

Marek Hamsik veste la maglia del Napoli da 11 stagioni. Lo slovacco ha giocato 457 presenze condite da 113 reti ed è a soli due gol dal primatista di marcature con la maglia azzurra, ovvero Diego Armando Maradona, fermo a quota 115. Hamsik non è solo il capitano del Napoli, è l'icona e il simbolo della squadra partenopea e negli anni ha rifiutato diverse offerte dai top club italiani ed europei per restare fedele agli azzurri.

Hamsik è un uomo imprescindibile per Sarri che però nelle prime cinque uscite tra playoff di Champions e campionato l'ha sempre sostituito intorno al '60 per far posto a Zielinski o Allan. Martin Petras, agente del centrocampista slovacco, ai microfoni di Radio Crc, ha tirato una bordata al tecnico toscano: "Hamsik sempre sostituito? Sono decisioni dell'allenatore che possiamo solo rispettare, ma per come la vedo io è sempre meglio che un calciatore giochi una partita intera. Sono uno che dice quello che pensa: uscire al 60' è anche un po’ deprimente. In questo modo non ti riposi mai. Ha finito la scorsa stagione con dei problemi fisici, poi ha fatto una pausa per riposarsi ed ora la stagione è appena iniziata. Da Marek poi ci si aspetta sempre qualcosa in più: adesso sta bene, però gioca sempre 60 minuti. Preparare la partita è anche un impegno psicologico; ogni tanto fa bene anche stare fuori, però poi si deve giocare per 90' la partita successiva".

Commenti
Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 13/09/2017 - 15:21

Perche' e' scarso, caro il mio agente parassita.