Lazio, Bielsa rinuncia alla panchina. Al suo posto richiamato Inzaghi

Neanche il tempo di iniziare e Marcelo Bielsa si è già dimesso. L'argentino ha comunicato a Lotito la sua rinuncia alla panchina. Il presidente minaccia azioni legali

Marcelo Bielsa, l'ultima esperienza in panchina due anni fa a Marsiglia

In Argentina lo chiamano "El Loco", il "matto" e ora alla Lazio hanno capito perché. Marcelo Bielsa a meno di 24 ore dall'inizio del ritiro estivo ha rinunciato alla panchina dei biancocelesti, al suo posto il presidente Claudio Lotito ha richiamato Simone Inzaghi. Nei giorni scorsi l'allenatore argentino aveva più volte rinviato il suo arrivo in Italia, che alla fine era stato fissato per sabato 9 luglio. La Lazio era stata costretta ad annunciare l'arrivo di Bielsa con un comunicato a dir poco gelido, in cui si diceva che le carte erano ormai state depositate in Lega. Oggi la svolta di un caso che avrà con tutta probabilità degli strascichi legali: Lotito infatti con ogni probabilità gli chiederà i danni, forte di un contratto già firmato.

L'allenatore argentino ha comunicato nella notta la sua decisione alla società, che in mattinata ha pubblicato un comunicato sul sito ufficiale: "Prendiamo atto con stupore delle dimissioni del Sig. Marcelo Bielsa - si legge -, anche a nome dei suoi collaboratori, in palese violazione degli impegni assunti con i contratti sottoscritti la settimana scorsa e regolarmente depositati presso la Lega e la FIGC con i relativi adempimenti previsti".

Bielsa, che nell'ultimo anno è rimasto fermo dopo una stagione all'Olympique di Marsiglia, non ha ancora comunicato le motivazioni della sua scelta. In Argentina si dice che l'allenatore sia stato contattato dalla Federazione per tornare a guidare la selecciòn, lasciata anche quella a sorpresa nel 2004, dopo la vittoria dell'oro olimpico ai Giochi di Atene. Secondo altre voci invece il motivo della clamorosa decisione sarbbero le profonde divergenze tra l'allenatore e Lotito sulla campagna acquisti.

Lazio, dopo il "no" di Bielsa riecco Inzaghi

La Lazio è corsa ai ripari richiamando in panchina Simone Inzaghi, che aveva preso in mano la squadra nelle ultime giornate della scorsa stagione dopo l'esonero di Stefano Pioli. Inzaghi si era già accordato con la Salernitana, altra squadra di proprietà di Lotito, ma adesso questa incredibile vicenda gli darà una seconda chance sulla panchina biancoceleste.

Commenti

TonyGiampy

Ven, 08/07/2016 - 15:01

Sin dall'inizio della trattativa Bielsa non ha mostrato molto entusiasmo di allenare la Lazio di Lotito. Quando poi ha capito che il Presidente non gli avrebbe comprato altro che pizza e fichi ha rinunciato!! A me sembra tutt'altro che Loco!! E sono un tifoso della Lazio. Mio caro Presidente prima di cambiare la Lazio pensi a cambiare Lei!!!