La Lazio rischia ma vince Esordio ok con l'Apollon

Elmar Bergonzini

Roma Una vittoria, tre punti, alcune buone notizie e un piccolo campanello d'allarme. Battere i ciprioti dell'Apollon Limassol all'Olimpico era quasi doveroso, la Lazio, cambiando 8 degli 11 interpreti della vittoriosa trasferta di Empoli, lo ha fatto soffrendo terribilmente nel finale, dopo che per tutta la ripresa aveva dato la sensazione di calare, minuto dopo minuto, dal punto di vista fisico. Nemmeno gli ingressi di tre pezzi da novanta come Immobile (in gol su rigore), Lucas Leiva e Lulic sono serviti a dare la scossa alla squadra. Se è importante la risposta che Inzaghi ha ricevuto da Luis Alberto (autore di due degli ultimi quattro gol della squadra), schierato dall'inizio per fargli ritrovare la condizione migliore, è anche vero che la difesa biancoceleste, nonostante l'ennesima ottima prova di Acerbi, è andata nel panico subito dopo il gol di Zelaya. Nell'altra partita del girone l'Eintracht Francoforte ha vinto a Marsiglia. Anche questa, tutto sommato, può essere una buona notizia.