La Lazio ultima frontiera del Balotelli svalutato

Il Liverpool lo darebbe in prestito gratuito pagandogli il 70% di ingaggio. Lotito lo prende solo se si qualifica in Champions

«...E Balotelli? Vi interessa per caso Balotelli?». È venuta fuori così, ma niente è mai per caso. Mino Raiola era a Roma per definire la cessione dell'attaccante olandese Ricardo Kishna alla Lazio e combinazione ha incontrato Claudio Lotito a Villa San Sebastiano, la residenza del patron. Lotito sul momento è rimasto sorpreso ma poi non ha chiuso la porta, anzi. Dopo l'invito della Lupa Castelli di Amelia e la battuta di Massimo Ferrero: «Costa 10 milioni, ma con lo sconto lo aspetto a braccia aperte», ecco che Balo ora può concretamente rientrare in Italia, Lotito ci pensa, Raiola glielo ha proposto, il Liverpool fa sul serio e pagherebbe fino al 70 per cento dell'ingaggio con prestito secco per una stagione senza ulteriori oneri. Lotito si sta convincendo di ora in ora e ha praticamente già deciso che se la Lazio supererà il turno preliminare di Champions l'affare potrebbe concretizzarsi. Con una mossa Raiola sistema il suo cliente e Mario torna addirittura con una Champions da giocare. Intanto gioca, non a calcio ma con la sua cresta. Ieri sul suo profilo ne ha sfoggiata una alla Troll davvero terrificante ma sorride come un cucciolo: «Io triste? Ma neanche per sogno, cerco solo un luogo felice per rilanciarmi». Mettendo a tacere le voci di un suo momento down di profonda malinconia.

Era la grande promessa del nostro calcio, muscoli e legnate imprendibili, onesto e sbruffone, in serie A quasi una meteora, in Premier un fallimento crepuscolare. Eppure resta fra i più amati, follower chilometrici, fra le tante delusioni quella che più rattrista. E ce ne sono state tante in quest'ultima stagione, a caso Luca Marrone, Romulo e Fernando Llorente fra i campioni d'Italia, Ashley Cole nella Roma assieme a Juan Iturbe, 24 presenze due gol, neppure Gervinho ha ripetuto la stagione del suo arrivo. E poi Gokhan Inler, Xherdan Shaqiri, 13 presenze, 1 gol, il campione del mondo Lukas Podolski, Gabriel Paletta e Alex nel Milan con Essien e Pazzini. Su Menez pareri discordi, lo salvano le 16 reti in campionato ma otto sono dal dischetto, non è un segreto che sia sul mercato, se solo arrivassero offerte. La più clamorosa resta quella di Mario Gomez anche perchè confermata, 20 presenze e quattro gol in quest'ultima stagione. Ma da Diamanti a Gilardino la Fiorentina ne ha patite molte. E Samuel Eto'o?

Sono solo i più noti, quasi tutti sul mercato a cartellino tagliato. Inspiegabilmente il Napoli ci ha infilato anche Josè Callejon, lo vuole Mourinho al Chelsea, venti milioni e va in Premier. Altro flop la stagione di Aquilani svincolato dalla Fiorentina e richiesto in Francia da Marsiglia e Lione, in Italia dalla Sampdoria. Anche Yuto Nagatomo è pronto a lasciare, Stoke City e Norwich in Premier e Galatasaray, la meta preferita dal giapponese. Xherdam Shaqiri ha accettato lo Schalke 04 ma i tedeschi stanno tirando troppo sul prezzo.

Le novità del giorno sono il rinnovo di Leonardo Bonucci e quello di Gonzalo Higuain di un solo anno, la Roma che attende quel mattacchione di Salah a Fiumicino questa mattina per chiudere una vicenda e accontentare Rudi Garcia orfano di un vero esterno. Due milioni per il prestito e 20 per il riscatto, alla Fiorentina Mourinho probabilmente sgancerà un ragazzotto come risarcimento che peraltro non deve. Maurizio Zamparini è sul costaricano Joel Campbell. Jovetic ha superato le visite e Perisic arriverà, assicurano all'Inter, ma solo fra un po'. La situazione relativa ad Alessio Romagnoli continua e sta diventando un braccio di ferro fra Roma e Milan. Adesso la Roma chiede 30 milioni, il Milan è fermo a 25, e questo sborserà perchè il fortissimo talento di Anzio vuole solo il rossonero.

L'attuale valore di mercato di Mario Balotelli. Gioca nel Liverpool, scadenza giugno 2018

L'attuale valore di mercato di Joel Campbell. Gioca nell'Arsenal, scadenza giugno 2016

Commenti

AZZOPE'

Gio, 30/07/2015 - 09:06

speriamo che balotelli non venga mai alla Lazio