Lazio-Verona, è spareggio per l'Europa leagueReja: «Klose resta per aprire un ciclo»

Roma Gli allunghi del Torino e del Parma, oltre all'esito del derby di Milano rende quasi decisivo lo spareggio per l'Europa tra Lazio e Verona, in programma oggi all'Olimpico. «Abbiamo il destino nelle nostre mani, anche se non sarà l'ultima spiaggia - così il tecnico biancoceleste Edy Reja che ritroverà Luca Toni, da lui lanciato al Vicenza -. Il Verona è la rivelazione del campionato e Mandorlini ha dimostrato di saperci fare». Reja guarda anche al futuro dopo il rinnovo di Klose: «Dal punto di vista qualitativo non si discute, ha avuto anche altre possibilità: un personaggio così fa comodo anche a squadre all'estero. Ma ha visto che la società ha un progetto a lunga scadenza e mi sembra che stia iniziando un nuovo ciclo». Mandorlini recupera Iturbe e sottolinea: «La Lazio non è quella dell'andata (battuta 4-1 al Bentegodi, ndr) ma noi siamo la vera sorpresa della corsa europea. Sarebbe fantastico scrivere altre pagine della storia di questo club, la possibilità c'è ancora e questo è già fantastico».