Leclerc alla Ferrari E un italiano tornerà in F1 dopo 7 anni

Non c'era bisogno della meravigliosa gaffe social di Lapo Elkann per comprendere che a Maranello tutto fosse già deciso e che Charles Leclerc, monegasco di 20 anni, elegante e talentuoso, avrebbe affiancato nelle prossime due stagioni Vettel sulla Ferrari. Garage Italia, l'azienda del fratello del presidente Fca e Ferrari ieri ha infatti postato tutta la propria felicità. «Orgogliosi di aver creduto in te fin dall'esordio in @f1» ha scritto. «Orgogliosi di averti accompagnato in pista, curva dopo curva. Felici di vederti presto al volante della Rossa @charles_leclerc». Un benvenuto al talento dell'Academy Ferrari seguito da un'altrettanto meravigliosa rettifica: era solo un augurio, «speriamo che il sogno si avveri».

Per capire che con il giovane fenomeno dell'Alfa Sauber F1, campione Gp3 nel 2016 e F2 nel 2017, tutto fosse ormai concordato non c'era bisogno di gaffe e neppure della gara scellerata dei due ferraristi domenica a Monza, da cui si era intuito che il box aveva già comunicato a Kimi Raikkonen la decisione di non rinnovargli il contratto e che al finlandese non era possibile dare più alcun ordine di scuderia.

L'annuncio arriverà entro il prossimo Gp di Singapore, ogni giorno sarà buono. Kimi, a 39 anni, lascerà dunque la Rossa in cui è stato a due riprese: dal 2007 (laureandosi campione del mondo, l'ultimo della Ferrari) al 2009 e dal 2014 ad oggi. Di lui Hamilton a Monza aveva detto: «Da ragazzino sulla playstation sceglievo sempre di essere lui...». Intanto, prepariamoci ad altre partenze in stile Gp d'Italia perché nel rush finale per il titolo è ormai chiaro che Vettel non potrà piu' contare sul compagno.

Ma la vera notizia per tutti noi è che con l'arrivo di Leclerc («so che i tifosi ferraristi mi vogliono...» si era sbilanciato il monegasco l'altro giorno con Il Giornale), salvo imprevisti, tornerà stabilmente in F1 un pilota italiano: Antonio Giovinazzi. Terzo pilota Ferrari, come Leclerc voluto espressamente da Marchionne a fine 2016, da quest'anno il 24enne pugliese è anche terza guida Alfa-Sauber. Per cui nel 2019 prenderà il posto del monegasco, mettendo fine all'imbarazzante assenza di italiani che durava dal 2011.