Il legale di Cavani: "Ottimi rapporti con De Laurentiis"

Gennaro Famiglietti, legale per l'Italia di Edinson Cavani, ha rilasciato un'intervista in diretta a “Un Calcio Alla Radio”, su Radio Crc

Gennaro Famiglietti, legale per l'Italia di Edinson Cavani, ha rilasciato un'intervista in diretta a “Un Calcio Alla Radio”, su Radio Crc. Tanti i temi trattatti, tra cui l'attuale momento del Napoli ed il futuro del calciatore.

Parla il legale di Cavani

Dopo la Champions, lo ha confermato, ha sentito Cavani: "Sì ci siamo sentiti. È stato molto contento dell’accoglienza. Si aspettava un’accoglienza come questa. Edinson ovunque riscontra sempre l’affetto dei tifosi". Negli ultimi giorni, tra l'altro, si è parlato di un suo possibile ritorno in terra partenope: "Cavani è tranquillo. A gennaio penso sia impensabile". Eppure il Napoli visto col PSG ha fatto vedere cose importanti: "Altroché! Il primo tempo lo ha controllato, forse anche un po’ l’emozione. Forse anche Belgrado. Il secondo tempo del Napoli è stato straordinario. Ho visto una squadra fortemente motivata, intensa, davvero un bel Napoli ! Speriamo che non abbia momenti di appannamento". Curioso sapere la reazione dei francesi agli azzurri: "Io questo non saprei dirlo. Quello che è emerso da qualche parola è che loro non si aspettavano una squadra così motivata e atleticamente preparata. I grandi giocatori del PSG pensano sempre di imporsi. Il Napoli può affrontare qualsiasi avversario in questo momento. Insigne e Koulibaly sono due grandi giocatori che hanno accresciuto il loro valore e bisogna fare attenzione a loro". Ma chi sa se lo riporterebbe al Napoli: "Parlo da tifoso anche perché il mio può essere solo un parere dettato da questo presupposto. Io lo porterei, conoscendo il valore sportivo, atletico e di capacità realizzative e d’impegno. Che ha solo 32 anni all'anagrafe come Ronaldo e può ancora dare tantissimo al calcio e giocare 4-5 anni a grandissimo livello. Da tifoso spero di sì". Fu proprio Ancelotti a volerlo: "Chissà … Da tifoso dico che sarebbe bello vederli insieme." E sul gesto di Carletto: "Ho provato molto gusto. È stato un piccolo sberleffo ai tifosi della Juve e l’ho trovato molto elegante. L’ha fatto col sorriso ed è stata una cosa molto elegante. Lo inviteremo a breve all'Istituto di Cultura Meridionale". E, infine, sui rapporti con Aurelio De Laurentiis: "Sono fatti di dominio pubblico e i rapporti sono assolutamente buoni".