L'EX ALLENATORE ROSSONERO CONFERMAAncelotti: «Il mio erede è Inzaghi»

«Il mio erede? Pippo Inzaghi». Carlo Ancelotti, attuale allenatore del Paris Saint Germain, ha risposto così alla domanda in un'intervista su “Chi“. «Ci sentiamo spesso al telefono, è molto motivato. L'importante è che lui sia riuscito a fare quello stacco mentale da calciatore ad allenatore. Il resto lo fa l'esperienza, e lui ne ha da vendere». Quanto alla situazione del Milan: « La squadra ha perso i top player e i cosiddetti senatori: è difficile fare miracoli». Il tecnico ha rivelato il sogno «di allenare la Nazionale, non per forza quella italiana. Ma ancora non mi ha cercato nessuno. Poi, quando non sarò più bravo, tornerò a passeggiare per le viuzze di Londra...». Ieri a Parigi è arrivato Arrigo Sacchi presente all'allenamento del Psg. E Jean Pierre Papin, ex pallone d'oro ed ex Milan, ha profetizzato: «Ibra batterà il mio record di 30 gol in una stagione di Ligue».