«Li abbiamo schiacciati, ma è andata così...»

Edy Reja non sta nella pelle. «La squadra era leggermente preoccupata, anzi molto. Abbiamo affrontato l'Inter proprio come giocano loro, senza rischiare, in modo intelligente, perchè se appena si commette un errore i nerazzurri ti puniscono», afferma il tecnico biancoceleste. «Abbiamo aspettato e sfruttato la sola palla buona che ci è arrivata e ci è andata bene. Lo so, non abbiamo giocato bene ma spero che questa vittoria ci ridia quella serenità e tranquillità di cui abbiamo tanto bisogno. Ora il rendimento dei giocatori deve crescere, dopo la quantità, da Lulic e Candreva aspetto la qualità». Arriva poi un elogio per la coppia centrale Dias-Biava: «In fase difensiva sono stati perfetti, ma li conoscevo bene e punto su di loro per dare solidità alla difesa».
Furente invece Walter Mazzarri: «Sapevo che era una partita difficile, la Lazio era compatta, gli spazi stretti e anche il campo non era perfetto. Abbiamo mancato in tante cose: l'ultimo tocco, i blocchi che non sono venuti, abbiamo schiacciato la Lazio davanti alla sua area e non tutto è andato bene».
Poi l'attacco agli arbitri: «Con loro siamo sfortunati, Dias doveva essere espulso per il fallo da ultimo uomo su Palacio, c'era un rigore clamoroso su Rolando per una trattenuta ancora di Dias che gli ha impedito di sfruttare il blocco in area che avevamo creato. E poi la mancata doppia ammonizione di Dias su Guarin, un po' come Alvarez a Napoli dove fu espulso. E che ci stanno a fare gli arbitri dietro le porte. Gli episodi decidono partite così equilibrate, ma queste gare sono determinate anche dagli errori degli arbitri». Mazzarri riconosce che Klose ha realizzato un gran gol, «però nell'occasione siamo stati ingenui e spiace perdere così perchè la partita l'abbiamo fatta noi» E Milito rincara la dose: «Le decisioni arbitrali ci hanno penalizzato».