"Dopo l'incidente Alonso parlava italiano"

A Montmelò il pilota spagnolo sarebbe stato convinto di essere alla Ferrari

Mentre arriva la conferma che Fernando Alonso non sarà sulla griglia di partenza di Melbourne il 15 marzo per l'inizio del Mondiale di F1, emergono nuovi dettagli sull'incidente che lo ha visto coinvolto il 22 febbraio scorso durante i test a Montmelò, mentre era a bordo della sua McLaren MP4-30.

Secondo la testata tedesca Bild, infatti, Fernando Alonso, in evidente stato confusionale, avrebbe parlato in italiano ai soccorritori e sarebbe stato convinto di essere ancora alla Ferrari. Un'amnesia che sarebbe stata riscontrata anche dal centro medico del circuito e poi dall’ospedale di Barcellona dove è stato ricoverato per i successivi accertamenti clinici che hanno escluso lesioni interne. Anche gli esami dei giorni scorsi sarebbero risultati negativi secondo i medici.

Commenti

Mackeeper

Mer, 04/03/2015 - 11:14

Delirium tremens! Ha avuto la visione di migliaia di cavallini rampanti.

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mer, 04/03/2015 - 11:41

Si è fumato il cervello da diverso tempo, ovvero da quando si rese conto di aver buttato la sua carriera al cesso per intascare i soldi di Montezemolo. Un vero peccato.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 04/03/2015 - 13:38

Mi sa che gli è schizzato contro la testa qualche frammento lanciato da una macchina che lo precedeva.

Daniele Sanson

Mer, 04/03/2015 - 13:39

Prima o poi doveva succedere , i sistemi kers che immagazzinano e rilasciano corrente a tensioni altissime sono cosí delicati da obbligare il pilota a procedure particolari prima di rientrare nei box e questo per evitare che i meccanici nel solo toccare la vettura prendano scariche di corrente . Che dire se non che fá parte del gioco come é sempre stato ..

cgf

Mer, 04/03/2015 - 16:02

forse era convinto che qualcosa del genere sarebbe potuta succedere in ferrari.