L'Inter cade nell'amichevole col Norimberga

L'Inter inciampa sul Norimberga e perde un'amichevole che sulla carta avrebbe dovuto vincere. E arriva la reazione di Spalletti

L'Inter inciampa sul Norimberga e perde un'amichevole che sulla carta avrebbe dovuto vincere. Non è certo questo un buon inizio per la stagione di Luciano Spalletti che da poco tempo ha preso in mano il timone della squadra nerazzurra. Dopo i colpi del Milan la pressione attorno ai nerazzurri comincia a farsi sentire. E così il tecnico nerazzurro commenta la sconfitta: "Abbiamo iniziato dieci giorni fa, siamo soltanto all'inizio del nostro lavoro. Oggi abbiamo avuto qualche difficoltà, c'è da rimettersi in moto ed essere bravi a valutare il nostro lavoro fisico". "Bisogna anche stare attenti a non farsi male - ha sottolineato - da questo punto di vista è andata bene, qualcuno ha avuto qualche problema quindi si rischia un po'. In alcuni momenti i ragazzi hanno cercato di fare ciò che ho chiesto ma non sempre ci sono riusciti, ci lavoreremo". La squadra partirà per la tournèe in Cina e Singapore: "Il nostro livello fisico crescerà ulteriormente, sarà importante avere una rosa adeguata per poter alternare i giocatori visto che affronteremo tante sfide ravvicinate", ha proseguito il mister toscano. "Rinforzi? Sono tranquillo, arriveranno i giocatori che ci servono. Bisogna tenere conto anche delle variabili temporali e guardare quello che si può modificare strada facendo, le cose vanno fatte con ordine. Le trattative hanno sempre un'incubazione". "In questa squadra - ha aggiunto - ci sono calciatori forti e ne prenderemo altri. Possiamo aspirare sicuramente alle prime quattro posizioni, quelli che arriveranno ci daranno una mano".