L'Inter è già nel futuro con Pellegri Milan, il quinto è la sorpresa Borini

Poli al Bologna. Ilicic verso la Samp. Darmian vicino alla Juve

La Milano che pensa al domani e quella che guarda al presente. Inter e Milan regine, a loro modo, del calciomercato. I nerazzurri, in attesa di chiudere il bilancio venerdì, trovano un doppio accordo con il Genoa per i giovani Pellegri e Salcedo, entrambi classe 2001: 60 milioni di euro totali (15+15 di bonus per il primo, 5+25 per il secondo), per due giocatori con valutazioni già da fenomeni. Nell'operazione il Grifone s'impegna ad acquistare un giocatore nerazzurro: Ranocchia, Miangue, Puscas e Biabiany i papabili. Nerazzurri che hanno chiuso con il Pescara per Pompetti, giovane centrocampista classe 2000, e Coulibaly.

Sull'altra sponda del Naviglio, invece, si guarda al presente: ieri concluso l'ingaggio del 26enne Fabio Borini, che oggi sosterrà le visite mediche: al Sunderland un milione di euro per il prestito, più obbligo di riscatto a 5. E oggi nuovo incontro con l'Atalanta per Conti.

L'arrivo di Borini non impedirà ai rossoneri di continuare il pressing su Kalinic: l'incontro a pranzo di ieri tra il ds della Fiorentina, Corvino, e l'agente del giocatore, Erceg, è servito a ribadire ancora una volta la volontà del croato di non valutare altre offerte se non quella del Milan. Ora l'attesa è tutta per l'accordo tra i club. In attacco Montella ha le idee chiare, vuole sei elementi: André Silva, Borini, Kalinic, Calhanoglu, Suso e un altro. Che difficilmente sarà Deulofeu, pronto ad accettare la chiamata del Barcellona. Sul taccuino rimane vivo il nome di Belotti. In uscita Lapadula (il Genoa ha offerto 5 milioni), mentre Poli è passato a titolo gratuito al Bologna.

In casa Juventus si lavora su Danilo, Darmian e Bernardeschi, tanto che sono stati chiesti anche i dati statistici sugli stessi. Sul primo rimane ampia la distanza tra la domanda del Real Madrid (30 milioni) e l'offerta bianconera (15), mentre il secondo rimpiazzerà Alex Sandro, sul quale continua il pressing del Chelsea. Tempi più lunghi, invece, per Bernardeschi.

Saltato, sul rettilineo finale, il passaggio di Manolas dalla Roma allo Zenit. Ufficialmente perché il giocatore non voleva essere pagato in rubli, moneta poco forte; ufficiosamente perché dietro permane forte il pressing, ancora una volta, del Chelsea. Ieri l'ufficialità di Karsdorp, oggi ci sarà la firma di Pellegrini. Mentre domani sarà la giornata giusta per Gonalons del Lione: operazione da 6 milioni di euro più bonus.

La Sampdoria ha trovato l'intesa con la Fiorentina per Ilicic (4,5 milioni più uno di bonus), mentre due figli d'arte tentano una nuova avventura: Simone Andrea Ganz è vicino al Pescara, Luca Ravanelli al Padova.