L'Inter non può spendere, Gabriel Jesus al Barça

Ci sono i soldi ma non si possono usare, per ora. Il mercato Inter, come da accordi presi con la Uefa, deve essere autofinanziato.

E ha senso vendere gli unici giocatori che fanno veramente cassa per andare a prendere delle incognite? In parte il destino e il buon senso stanno aiutando l'Inter. Marcelo Zabaleta forse è stato solo un depistaggio, in realtà il vero obiettivo era Cristian Ansaldi del Genoa. Così Yaya Tourè, escluso dai desideri dal neofita Jindong che sereno ha dichiarato che c'è un solo posto per un extracomunitario e bisogna stare molto attenti a sceglierlo. E Candreva? Lotito non lascia per strada neppure un cent, con meno di 20mln non si muove da Roma. Purtroppo è rotto, ha probabilmente chiuso il suo Europeo, ad agosto, come tanti altri reduci di Francia 2016, sarà da raccogliere con il cucchiaino. Se Squinzi vuole dare Berardi alla Juventus, lo si accontenti. E poi Gabriel Jesus. Pare che sia già del Barcellona che lo lascia al Palmiras fino a dicembre. E all'Inter lo zoccolo c'è già, più Banega.

CDC