L'Inter passa a Empoli e resta al comando

I nerazzurri vincono a Empoli soffrendo e con il "solito" 1-0. Ma contro-sorpassano la Fiorentina

Seppur soffrendo e con il "solito" 1-0 (il nono stagionale), l'Inter vince a Empoli e torna al comando del campionato, contro-sorpassando la Fiorentina. Missione quindi compiuta per i nerazzurri, che rispondono ai viola e alla Juventus, vittoriose nel pomeriggio, grazie al guizzo di Icardi nel recupero del primo tempo. Reduci da quattro vittorie consecutive, i toscani recriminano però per un paio di episodi dubbi in area nerazzurra che l'arbitro Celi non ha giudicato da rigore. P

arte meglio l'Inter (Mario Rui e Costa salvano sulle incursioni di Perisic e D'Ambrosio), ma la prima parata è di Handanovic, sulla punizione di Maccarone (17', e poi c'è una trattenuta sospetta di Miranda su Pucciarelli) ed è l'Empoli a crescere, col piattone di Zielinski che manca di poco il bersaglio grosso. Manovra un pò farraginosa invece quella dei nerazzurri, schierati col tridente Perisic-Icardi-Ljajic, mentre Giampaolo - privo di Tonelli, c'è Barba - punta su Saponara alle spalle del duo Maccarone-Pucciarelli e mette in grande difficoltà un'Inter troppo lenta. Handanovic è sempre attento in uscita su Pucciarelli e Maccarone, poi il portiere sloveno, fresco di rinnovo, respinge il tentativo di Buchel. Eppure, prima dell'intervallo, è l'Inter a passare: splendida iniziativa di Perisic sulla sinistra, cross basso sul quale si avventa Icardi, che di rapina firma il suo ottavo gol stagionale, il quinto nelle ultime cinque partite.

Con Perisic e Brozovic l'Inter prova già a chiudere i conti, però è Handanovic a superarsi su Saponara (52'). In contropiede ancora Perisic e Brozovic, Skorupski se la cava senza danni. Partita viva, dentro Croce e Livaja: Zielinski spaventa Handanovic, Kondogbia non trova lo spiraglio giusto. L'Empoli protesta ancora per un contatto Murillo-Pucciarelli, l'Inter subisce la costante pressione degli uomini di Giampaolo, che avrebbero meritato il pari, ma alla fine porta via tre punti preziosissimi e si riprende la testa della serie A: se anche vincesse questa sera, il Napoli andrebbe a quota 38 punti, come la Fiorentina, un punto in meno dei nerazzurri.

Video che ti potrebbero interessare di Sport