L'Inter vince ancora: Sampdoria ko 2-1. Icardi e Wanda Nara a bordo campo

Le reti di D'Ambrosio e Nainggolan hanno permesso all'Inter di vincere per 2-1 sulla Sampdoria. Icardi e Wanda Nara presenti e sorridenti in tribuna

L'Inter di Luciano Spalletti vince ancora senza Mauro Icardi, a bordo campo con Wanda Nara sorridente e festante per la vittoria della sua squadra. A decidere la sfida in favore dei nerazzurri le reti di Danilo D'Ambrosio e Radja Nainggolan intervallate da Manolo Gabbiadini, in gol dopo soli 60" dal suo ingresso in campo. Nel pre partita le parole concilianti di Beppe Marotta hanno rasserenato l'ambiente con il pubblico che non ha riservato né cori, né striscioni contro il suo ex capitano che potrebbe già essere in campo giovedì contro il Rapid Vienna in Europa League. L'Inter ha giocato una buona partita e meritato i tre punti contro un avversario che ci ha provato ma ha pagato la differenza di qualità e di voglia di vincere. I nerazzurri salgono così a quota 46 punti, rimandano a meno quattro il Milan, e meno otto le due romane.

Perisic sfiora il gol al 4' con un colpo di testa ben parato in angolo da Audero. Al 6' Gagliardini manda in porta benissimo Lautaro Martinez che si invola verso la porta di Audero ma trova la parata del numero uno della Sampdoria. Al 10' ci prova Politano ma il suo tiro termina alto. La Sampdoria ci prova ma senza mai inquadrare la porta e al 31' Lautaro Martinez fa un'ottima sponda per Nainggolan che di sinistro non trova la porta di un soffio. Audero al 37' per poco non commette una clamorosa papera sul tiro non irresistibile di Perisic e al 46' viene annullato un gol all'Inter a Skriniar per fuorigioco di D'Ambrosio.

Nella ripresa Defrel impegna subito con un destro da dentro l'area Handanovic, al 46', e al 50' ci prova di testa D'Ambrosio con la palla che termina alta. Perisic fa tutto bene al 54' e la mette tesa in mezzo con la palla che rimpalla tre volte tra i difensori blucerchiati, Gagliardini e Lautaro Martinez con Audero che salva tutto in presa bassa. Qyagliarella la mette alta di un soffio di testa e Politano al 68' non trova la porta di un soffio con un bel sinistro. Lautaro mette una gran palla per Candreva al 70' ma l'ex Lazio non ci arriva di poco e un minuto dopo Audero respinge bene il tiro di Perisic. Perisic fa tutto bene al 73' con D'Ambrosio che la mette dentro anticipando Murru. Passano solo due minuti ma la Sampdoria pareggia con un rimpallo che giunge a Gabbiadini che buca Handanovic. Al 78' però l'Inter ripasaa in vantaggio con il bel destro da fuori area di Nainggolan che lascia immobile Audero.

Il tabellino

Inter: Handanovic, D'Ambrosio, de Vrij, Skriniar, Dalbert, Gagliardini (59' Joao Mario), Brozovic, Politano (69' Candreva), Nainggolan (89' Vecino), Perisic, Lautaro Martinez

Sampdoria: Audero, Berezisnky (81' Sala), Tonelli, Andersen, Murru, Praet, Ekdal (81' Vieira), Linetty, Saponara (75' Gabbiadini), Defrel, Quagliarella

Reti: 73' D'Ambrosio (I), 75' Gabbiadini (S), 78' Nainggolan (I)

Commenti
Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 17/02/2019 - 20:23

con o senza Icardi, sempre forza Inter.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 17/02/2019 - 22:00

Il sig. Nara e moglie possono anche andare dove vogliono. La loro testa ed intelligenza non può far parte dell'Inter

wintek3

Lun, 18/02/2019 - 08:09

Contentissimo che l'Inter abbia vinto, ma continuo ad essere convinto che sia una squadra senza gioco, incapace di uscire palla al piede dalla sua area, che ha il miglior possesso palla nella sua metà campo, che fortunatamente almeno ogni tanto gli acuti dei singoli la aiutano, Spalletti è un mediocre perdente naturale con lui non vinceremo mai nulla di importante.