L'Inter vola, il Milan piange: Perisic prende in giro i cugini

Perisic, durante la fase di riscaldamento prima di Inter-Chievo, ha preso simpaticamente in giro il Milan che è stato raggiunto sul pareggio al 95' dal Benevento

C'è una Milano che ride e una che piange: la prima ha la faccia sorridente e soddisfatta di Luciano Spalletti, allenatore dell'Inter, la seconda quella triste e sofferente del neo tecnico del Milan Gennaro Ivan Gattuso. I nerazzurri, dopo 15 giornate, comandano la classifica di Serie A con 39 punti, frutto di 12 vittorie e 3 pareggi, i rossoneri, invece, si trovano a meno 18 dai cugini visto che di punti ne hanno messi insieme solo 21.

Ieri il Milan, nel match dell'ora di pranzo, è stato ripreso sul 2-2, al 95', dal Benevento che ha trovato il gol con il portiere Brignoli, con un gran stacco di testa che non ha lasciato scampo a Donnarumma. Poco dopo, invece, l'Inter ha travolto al Meazza, davanti ad oltre 53.000 spettatori, il malcapitato Chievo Verona di Rolando Maran con i gol di Icardi, Skriniar e la tripletta dello scatenato Ivan Perisic. Il croato, durante la fase di riscaldamento, è stato pizzicato dalle telecamere mentre guardava il tabellone che segnalava il gol del Benevento. Il 28enne, molto sorridente, ha fatto un gesto eloquente con le mani per segnalare ai compagni come il Milan fosse stato ripreso sul 2-2 dai campani.