L'Italia di Conte vince e convince. Battuta la Norvegia

Esordio col botto per gli azzurri nel girone di qualificazione per gli Europei. Reti di Zaza e Bonucci

Meglio di così non poteva partire la Nazionale di Antonio Conte nel cammino per la qualificazione agli Europei 2016: vittoria 2-0 in Norvegia con gol di Zaza e Bonucci e polemiche per la brutta eliminazione dal Mondiale brasiliano che sembrano già storia antica. Pochi giorni fa, nell'amichevole contro l'Olanda, un'altra vittoria, sempre 2-0. Ma con la Norvegia si faceva sul serio. E i punti, così come i gol, sono arrivati. Diciamo subito che gli avversari erano modesti, ma la partita è stata vera. Conte sceglie lo stesso undici della gara con l'Olanda, con Florenzi al posto dello squalificato Marchisio e il rientro di Buffon in porta. Difesa a tre con Ranocchia-Bonucci e Astori, a centrocampo De Rossi detta i tempi delle incursioni di Florenzi e Giaccherini ai suoi fianchi, Darmian e De Sciglio sulle fasce. In avanti gli attesi Immobile e Zaza. Il ct norvegese Hoegmo risponde con un prudentissimo 4-5-1, con King unica punta. Pressano molto, i padroni di casa, molto più dell'arrendevole Olanda di Bari.

Il vantaggio azzurro dopo un quarto d'ora di gioco è già maturo. Al 16' Bonucci innesca De Sciglio sulla sinistra, tocco in mezzo su cui fanno velo sia Giaccherini che Immobile: sulla palla irrompe Zaza che batte Nyland con un sinistro deviato da Nortdveit. La Norvegia reagisce con una lunga fase di possesso palla ma solo un paio di brividi: una girata d King, fuori di poco al 20', e una grande mischia in area azzurra al 27'. Ma è ancora l'Italia a farsi perciolosa: al 31' con una gran botta di Giaccherini, respinta a fatica dal portiere (Immobile fallisce il tocco in rete). Alla fine del primo tempo contropiede pericoloso degli azzurri, in superiorità numerica davanti alla porta norvegese: De Sciglio fa un passaggio impreciso e Giaccherini tira in modo non preciso.

Nel secondo tempo Conte toglie Darmian per Pasqual e inverte le fasce con De Sciglio. Alla prima palla giocata l'esterno della Fiorentina da sinistra fa un cross al bacio per Bonucci, bravo a schiacciare in gol di testa. Il raddoppio azzurro chiude la gara. Unioca nota stonata: Immobile lascia il campo in barella per infortunio.

Nel girone H, quello dell'Italia, la Croazia ha battuto Malta 2-0, mentre la Bulgaria ha vinto in trasferta contro l'Azerbaigian (1-2). Il prossimo impegno per l'Italia è il 10 ottobre contro l'Azerbaigian.

"Ho vissuto una settimana da sogno - dice a fine gara Simone Zaza ai microfoni della Rai -. il mio obiettivo è rimanere in questa squadra e continuare a fare bene". "Era una partita diversa rispetto a quella di Bari - ha aggiunto - dal lato tecnico erano più forti gli olandesi. Il mondiale? E' passato, e non mi va di parlare del passato, c'erano tanti attaccanti affermati. Conte? E' faticoso fare l'attaccante per lui, ma se si vuole fare bene bisogna correre". Zaza rivela anche di essersi emozionato dopo il gol, il suo primo in azzurro: "Io non sono uno che si emoziona - dice - quando ho segnato però mi sono reso conto di quello che avevo fatto e sì, allora mi sono emozionato".

Commenti
Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mer, 10/09/2014 - 08:58

SE BUFFON RIMANE IN PORTA NON ANDRANNO LONTANO. FAREBBE MEGLIOA PENSARE ALLE SUE CO..

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 10/09/2014 - 09:47

Va beh! Hanno vinto 2-0 però con la Norvegia, dei signori nessuno. Staremo a vedere ma almeno la squadra sembra più italiana rispetto a prima.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 10/09/2014 - 09:50

I conti si fanno con l'oste al momento di pagare. Sino a quel momento il cibo è buono,il vino gradevole e la cameriera|e favolosi.