L'Italia si diverte contro il Liechtenstein: 5-0, ma è sempre seconda dietro la Spagna

Insigne, Belotti, Eder, Bernardeschi e Gabbiadini hanno regalato un rotondo successo all'Italia. Il 2 settembre gli azzurri dovranno vincere in casa della Spagna

L'Italia di Giampiero Ventura passeggia sul Liechtenstein ma resta sempre al secondo posto in classifica nel girone G, dietro alla Spagna di Julen Lopetegui. Gli azzurri hanno avuto la meglio degli avversari, allo stadio Friuli di Udine, per 5-0 frutto delle reti di Lorenzo Insigne, con una gran prodezza al 35' del primo tempo, Andrea Belotti, al 52', Eder al 75', Federico Bernardeschi all'83 e di Manolo Gabbiadini, nei minuti di recupero in un match a senso unico.

All'Italia, tra l'altro, sono stati annullati anche due gol: uno a Candreva, al 2 minuto del primo tempo, per un fuorigioco assolutamente inesistente e uno all'attaccante dell'Inter Eder nella ripresa sempre per offside molto dubbio. In più, agli azzurri non è stato concesso anche un calcio di rigore netto che avrebbe potuto rendere ancora più rotondo questo 5-0. L'Italia con questa vittoria sale quindi a 16 punti, come la Spagna, che però mantiene la testa della classifica in virtù della differenza reti migliore: +18 per gli spagnoli, contro il +14 degli azzurri. Il prossimo 2 settembre, allo stadio Santiago Bernabeu, l'Italia dovrà compiere l'impresa per battere la Spagna di Lopetegui: in ballo c'è il primo posto e la qualificazione diretta ai prossimi Mondiali in Russia del 2018.