Lite d'amore tra due atlete Ma sono Giochi da bacchettoni

Marco Lombardo

nostro inviato

a rio de Janeiro

Hot in Rio, ma mica tanto. Perché in una delle città più sexy del pianeta finora le Olimpiadi stanno diventando le più bacchettone della storia. La leggenda infatti vuole che il Villaggio Olimpico si trasformi ogni quattro anni in una specie di quartiere a luci rosse, ma in realtà qui in Brasile è bastato un caso da film Anni Settanta per far esplodere lo scandalo. E pensate voi a Lino Banfi ed Edwige Fenech che diventano vergogne nazionali.

In pratica la polizia locale aveva subito messo tutti gli atleti sull'attenti fin da subito, ed infatti due pugili il namibiano Junias e il marocchino Saada erano passati direttamente in guardina il primo giorno per aver scambiato la loro (presunta) popolarità tra le volontarie in qualcosa di troppo esplicito. Poi, dal Villaggio, non è più trapelato nulla, fin quando due atlete brasiliane impegnate nel sincro hanno cominciato a litigare. E a quel punto Rio ha finalmente avuto il suo B-Movie: la tuffatrice se la fa con qualcun altro. In pratica Giovanna Pedroso ha spifferato alla sua federazione che la compagna di stanza e di Giochi Ingrid Oliveira l'ha letteralmente buttata fuori dalla camera per far spazio a un più avvenente giovanotto. Questo alla vigilia della gara, nella quale le due sono arrivate ottave su otto. E dunque ecco finalmente il caso hot, che ha fatto arrossire il Brasile (dicono), ma non certo la bella Ingrid che ha riempito la sua bacheca di Facebook di foto che la renderanno sicuramente molto popolare. Per adesso però è tutto qui. E dunque ci si chiede che fine abbiamo fatto quei 450.000 preservativi che sarebbero stati distribuiti al Villaggio. Perché facendo i conti sui 10.500 atleti qui presenti in 15 giorni di gare e dividendoli più o meno per due per formare delle coppie, risulterebbe che tutti loro avrebbero dovuto praticare almeno più di 5 volte al giorno. Oddio: magari sta succedendo, ma forse i brasiliani son un tantino preoccupati per la loro immagine se alla fine alla Federazione ha deciso di non punire la bella Ingrid per la scappatella notturna: «Vogliamo che risalti di più il valore educativo». Come dire appunto: non punirne una per educarli tutti.