Liverpool, il tifoso cieco ospite della squadra. Il video commuove il web

Michael Kearney, il tifoso cieco del Liverpool diventato famoso dopo l'esultanza al gol di Salah contro il Napoli, ha incontrato "Momo" e tutta la squadra in una giornata che non dimenticherà. Il video, pubblicato dal club, ha commosso il web

Il tifoso non vedente del Liverpool che ha commosso tutti gli appassionati con la sua esultanza al gol di Salah con il Napoli, mentre il cugino gli spiegava la dinamica dell'azione, ora ha un nome e un cognome. Si chiama Michael Kearney. La sua identità è stata svelata dal club del Merseyside, che ha deciso di invitarlo al centro sportivo di Melwood per farlo incontrare con tutta la squadra.

La web tv dei Reds ha immortalato la giornata che Michael non dimenticherà mai. "Gli racconto ogni singola cosa che avviene sul campo: rimesse laterali, calci d'angolo, tiri in porta. E naturalmente i gol", ha raccontato il fido cugino che lo ha scortato nella sua visita alla casa del Liverpool. Il primo a salutare la coppia è stato mister Klopp, che ha stretto la mano al ragazzo prima di abbracciarlo. "Ho visto il video, sei diventato famoso" - "Esultiamo come te", gli ha risposto il cugino per riempire il vuoto di parole di Michael, in apparenza un po' a disagio. Ma il suo imbarazzo è cessato non appena si è reso conto di trovarsi davanti a niente meno che Mohamed Salah, il cui gol nella partita di Champions League contro il Napoli lo ha reso famoso in tutto il mondo. "Mi fa piacere conoscerti, il video mi ha emozionato", gli ha confidato l'egiziano, prima di chiedergli da quanto tempo faccia il tifo per i Reds. "Da quando ho memoria. Seguo la squadra in casa da cinque anni e non mi perdo una partita", ha detto a Salah. Che, per rendergli omaggio, gli ha regalato una maglia con autografo e dedica speciale: "A Michael, il tuo tifo è un'ispirazione. Mo Salah".

La giornata è proseguita poi sul campo di allenamento, dove Michael ha incontrato la maggior parte della squadra. Tutti i giocatori hanno speso qualche parola con il ragazzo, capendo quanto sia speciale l'affetto provato nei loro confronti dal giovane tifoso. Ma a colpire di più il cuore dei calciatori - e di chi guarda il video - è il rapporto tra Michael e il cugino, che possiede l'incredibile capacità di fargli capire al volo ciò che gli succede attorno. Fra i due c'è un legame fortissimo, quasi quanto quello che lega Michael ai Reds.