Ljajic si «vendica» su Delio Rossi: la Fiorentina vola ancora

La Fiorentina batte una Sampdoria-fantasma e alza le sue quotazioni nel borsino del terzo posto. Ljajic si «vendica» di Delio Rossi dopo la rissa dello scorso anno che costò la panchina all'allora tecnico viola, ora a Genova (tra i due nessuna stretta di mano, almeno davanti alle telecamere). Per i «distratti» blucerchiati ennesimo match point in chiave salvezza sprecato. «È stata una domenica perfetta, perchè abbiamo raggiunto il risultato giocando un ottimo calcio - così l'allenatore della Fiorentina Montella, applauditissimo a Marassi -. Sono contento anche per Ljajic: per lui era una giornata particolare, ma sta continuando a dimostrare una crescita come calciatore e come uomo. Percentuali terzo posto? Non ci pensiamo, vediamo alla fine».
La Roma risale al 5° posto e vede l'Europa League: travolto il Siena ora penultimo in classifica con la prima tripletta in carriera di Osvaldo, che dopo il terzo gol personale rivolge polemicamente la maglietta indicando il suo numero verso la Curva Sud e subendo fischi. Pareggio senza gol in un Parma-Lazio senza grandi emozioni, gol pesantissimo di Borriello che consente al Genoa di vincere sul campo del Chievo e di tornare a sperare nella corsa salvezza.