Lorenzo: "Lo scontro Marquez-Rossi? Succederà sicuramente qualcosa"

Jorge Lorenzo, con il secondo posto in Malaysia, si avvicina pericolosamente, a soli 7 punti: "Il titolo è più vicino"

Jorge Lorenzo, con il secondo posto in Malaysia, si avvicina pericolosamente, a soli 7 punti, a Valentino Rossi, quando manca un solo appuntamento alla conclusione, sulla pista di Valencia, in Spagna, del campionato mondiale di MotoGp. E al termine della gara lo spagnolo non ha fatto a meno di far notare che adesso il titolo può essere più vicino. "Non ricordo altre gare più calde e difficili di questa a livello fisico", ha osservatolo lo spagnolo dello Repsol Honda. "Io ero preparato e il motore era caldissimo. Adesso il titolo può essere ancora più vicino: sarà difficile, ma vediamo cosa succederà tra Rossi e Marquez. Non ho visto e quindi non posso giudicare, ma succederà sicuramente qualcosa". I giudici devono infatti esprimersi sul contatto tra Rossi e Marquez.

Tagliando il traguardo, lo spagnolo si è esibito in un gesto rabbioso: il dito davanti al casco, come per zittire il rivale Rossi.

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Dom, 25/10/2015 - 10:37

I giudici dovrebbero invece indagare sul comportamento di Marquez, sopratutto dopo che Rossi aveva chiaramente denunciato prima della gara quanto poi é avvenuto e cioé favorire Lorenzo in gara!

precisino54

Dom, 25/10/2015 - 18:04

Si gareggia per arrivare davanti agli avversari, chi corre per danneggiare gli avversari, anzi uno in particolare, è tutto tranne che uno sportivo! Le parole di Davide Brivio team manager Suzuki, terzo non interessato, sul comportamento di MM in prova ed in gara sono sufficienti per capire ed avere una visione precisa di cosa sia successo. Ahimè, con queste premesse, la prossima gara a Valencia sarà certamente una corrida, e questo perché la direzione corsa non è stata capace di "catechizzare" chi aveva già a Philip Island giocato sporco. Agli esordi Vale sbagliava spesso la partenza ma poi a suon di sorpassi rimontava e vinceva, purtroppo la prossima gara sarà piuttosto particolare, ed in tanti proveranno a fare i birilli-tappi per ingraziarsi il team giusto e garantirsi un futuro. In ogni caso le gare si vincono sotto la bandiera a scacchi e quindi vedremo come finirà, anche se difficilmente sarà una gara corretta. Onore comunque a Pedrosa.