Lorenzo: "Vorrei Marquez in squadra"

E su Rossi dice: "Non è un mio amico, ma il mio rivale. Ma non è un nemico, perché io non ho mai avuto nemici"

"Mi piacerebbe avere Marc Marquez in squadra". È quanto afferma Jorge Lorenzo rispondendo ad una serie di domande di un gruppo di bambini ospiti su "Cuatro Deportes". Il neo campione del mondo della MotoGP, però, poi, aggiunge: "Con Valentino Rossi abbiamo una grande squadra in Yamaha". Sul rapporto con il pilota pesarese, il maiorchino conferma quanto già detto in precedenza: "Non è un mio amico, ma il mio rivale. Ma non è un nemico, perché io non ho mai avuto nemici". Alla domanda su con chi ha buoni rapporti, Lorenzo ha risposto: "Con Toni Elias e recentemente con Dani (Pedrosa). Anche con Valentino prima di Sepang avevo un buon rapporto, così come con Marquez".

Commenti

giovauriem

Ven, 13/11/2015 - 10:08

certo ! oggi contano solo i soldi , vorrei dire a lorenzo : nel tuo intimo ,sai bene di non essere il campione del mondo , tutti abbiamo visto la gara , il tuo buttafuori marquez(assoldato per il lavoro sporco) ha corso con il freno tirato , in almeno 3 occasioni ha rischiato di tamponarti ,talmente era la superiorità della sua moto ,il palafreniere sicuramente ha sofferto a non vincere la gara (ma l'odore dei soldi ha prevalso sull'istinto della competizione) poi abbiamo assistito alla finta rimonta di pedrosa (altra pagliacciata a pagamento)quello che mi conforta è che per battere il campione ci sono voluti tre presunti campioni(in realtà 3 mezze calzette)

Rossana Rossi

Ven, 13/11/2015 - 11:06

Farebbe meglio a stare zitto ed evitare di propagandare festeggiamenti per un mondiale di cartone...........

precisino54

Ven, 13/11/2015 - 11:51

E’ ovvio che Lorenzo vorrebbe MM in squadra, lo ha visto come scudiero e pensa che si possa ripetere. Credo faccia i conti senza l’oste, MM a breve passerà all’incasso, meglio averlo in una squadra avversaria, per cui il redde rationem sarà minore e non smaccato, che da compagno che nello stesso box, almeno sulla carta.

precisino54

Ven, 13/11/2015 - 12:05

Di solito ci si ricorda di chi vince, raramente del come ha vinto né del secondo: in questo caso vorrei proprio che l’infelice conclusione del campionato non venisse dimenticata. Per chi afferma che JL ha meritato perché ha vinto di più ricordo che in passato c’è stato pure chi pur avendo vinto molto meno degli avversari alla fine è stato campione: mi riferisco in particolare al corretto e per niente spocchioso Hayden. Le vittorie sono il sale delle corse, ma sono pure importanti i piazzamenti e la regolarità nell’annata. Se poi valutiamo il comportamento di JL sul bagnato e le puerili scuse addotte, allora ecco che è chiaro chi sia stato più forte. Il fatto poi che Vale sia stato in testa per tutto il campionato con la stessa moto da maggior peso al merito dello stesso.