L'Udinese blocca il Milan, pareggio a San Siro

Un pareggio prezioso per l'Udinese, mentre il Milan è a -6 dal terzo posto

Il Milan spreca la chance di accorciare su Fiorentina e Inter e, esattamente come le rivali, non va oltre il pareggio (1-1) contro una squadra, l'Udinese, grintosa e risoluta ma comunque alla sua portata. I rossoneri pagano un avvio al rallentatore che consente agli ospiti di passare in vantaggio con Armero.

Poi, nella ripresa, ci mettono cuore, grinta e velocità, pareggiano con Niang ma non completano la rimonta che sarebbe valsa la terza vittoria consecutiva. Per Mihajlovic è comunque il sesto risultato utile di fila. Nei rossoneri Kucka rimpiazza Bonaventura a sinistra, i friulani salutano il ritorno di Armero dopo le esperienze proprio al Milan (fino allo scorso aprile) e al Flamengo.

Dopo le prime fasi di studio in cui si mette in evidenza un vivace Matos, è proprio l'ex di giornata Armero a siglare il vantaggio ospite (17'). Cross di Edenilson e doppio miracolo di Donnarumma su Badu e Kuzmanovic (nel secondo caso con l'aiuto della traversa). Il portiere 16enne, però, non può nulla sul terzo tentativo del colombiano.

La squadra di Mihajlovic accusa il colpo e impiega un buon quarto d'ora a rialzarsi. Al 33' rete giustamente annullata a Bacca, che devia in rete il colpo di testa di Antonelli: il colombiano è in netto fuorigioco. Un minuto dopo Bertolacci mette al centro un pallone d'oro ma Edenilson in scivolata anticipa di un soffio Niang, pronto a deviare a botta sicura. Karnezis, però, non viene mai impegnato seriamente, neanche quando, al 44', Montolivo trova un bel destro al volo che il portiere greco para facilmente in due tempi. Il tecnico di Vukovar si pente della scelta di Kucka sulla fascia e inizia la ripresa con Balotelli al posto dello slovacco. I primi quattro minuti sono pirotecnici: Balotelli prova subito il sinistro a giro (alto di poco), al 2' Donnarumma fa un'altra parata strepitosa sul rigore in movimento di Lodi servito da Matos (che però era in fuorigioco) e sul ribaltamento di fronte Bacca serve in profondità Niang che fredda Karnezis. Dal possibile 2-0 all'1-1. Il Milan si gasa e Bacca sfiora il sorpasso al 10': punizione dalla trequarti, sponda aerea di Balotelli e il "Peluca" da un metro centra in pieno Karnezis con un colpo di testa in tuffo.

I tecnici fanno le loro mosse: Mihajlovic sostituisce Niang (leggermente infortunato) con Boateng, Colantuono dà peso all'attacco con Duvan Zapata per l'ottimo Matos. L'inerzia non cambia: il Milan va in pressione e spreca ancora. Non sembra la giornata fortunata di Bacca: al 23' colpo di testa a lato di un soffio con Karnezis che rinuncia erroneamente all'intervento, cinque minuti più tardi altra incornata alta sopra la traversa. Poi ci prova due volte Balotelli su punizione: la prima la blocca Karnezis a terra, la seconda finisce a lato.

I bianconeri soffrono le scorribande avversarie sulle fasce e Colantuono si copre con Widmer per lo stremato Armero. I rossoneri non mollano la presa: tiro di Bacca ribattuto, irrompe Bertolacci che si libera di due avversari e spara un bolide contro la traversa, il pallone sbatte sulla schiena di Karnezis e rotola verso la porta ma il portiere fa in tempo a bloccare. San Siro si scalda e diventa incandescente quando Danilo contrasta Balotelli in area: Irrati vede fallo dell'attaccante, sembra più rigore. Sulla sassata centrale di Montolivo in pieno recupero - ben respinta da Karnezis - si chiude il match. Pareggio prezioso per l'Udinese, Milan a -6 dal terzo posto.

Commenti
Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Dom, 07/02/2016 - 18:43

Ah ah ah, sentire definire l'Udinese squadra grintosa e risoluta ma comunque alla portata del Milan, mi fa da ridere! Non so che considerazione abbiate voi del Milan, ma qui a Udine abbiamo dei dubbi che sia all'altezza del Frosinone e del Carpi!

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Lun, 08/02/2016 - 17:23

Ovviamente parlavo dell'Udinese.