Luis Enrique: "Rimonta con la Juve più facile di quella col Psg"

Si è già accesa la partita di ritorno per i quarti di finale di Champions tra Barcellona e Juventus, Luis Enrique sfida i bianconeri

Si è già accesa la partita di ritorno per i quarti di finale di Champions tra Barcellona e Juventus. I blaugrana sono chiamati ad una remuntada al Camp Nou come quella degli ottavi con il Paris St. Germain. E proprio su questo precedente punta forte Luis Enrique che provoca i bianconeri: "Non abbiamo intenzione di lasciare nulla di intentato con la Juventus, ci batteremo fino alla fine. Ci sono differenze tra quello che è successo a Parigi e quello che è successo a Torino dove nel primo tempo siamo stati ben al di sotto del nostro livello, con e senza la palla, ma nel secondo non siamo stati peggiori. Vedo molte possibilità per la gara di ritorno". Poi Enrique parla delle sue responsabilità: "Non mi pento di nulla, ma è chiaro che loro che sono professionisti
sanno bene che le cose cambiano. A Torino, non ho sbagliato nulla tatticamente, ma io sono il primo responsabile della sconfitta, perché non sono stato in grado di trasmettere il modo in cui i miei giocatori dovevano giocare, l'errore è stato mio", ha detto Luis Enrique. Poi conclude con una frase che di certo non piacerà ai bianconeri: "Qualsiasi dichiarazione è chiaramente legata alla condizione in cui ci si trova al termine di una partita in cui non si è ottenuto ciò che si voleva, ma non ho dubbi che si possa svoltare. E' più facile che con il Psg, anche se tutto passa nel riconquistare il modo di vincere i in casa nostra", ha concluso l'allenatore catalano.

Commenti

Cinele

Ven, 14/04/2017 - 23:37

A Milano direbbero "bauscia"