Lustig insulta i tifosi dell'Italia e la moglie lo bacchetta: "Questo linguaggio non ci appartiene"

Lustig ha insultato i tifosi dell'Italia che hanno fischiato l'inno svedese, ma sua moglie Josefin lo sgrida: "Ha ammesso che è stata una scelta di parole incredibilmente stupida"

La Svezia ha fatto fuori l'Italia del Mondiale e questo ormai è un dato di fatto. Nella partita di ritorno, al Meazza, diversi tifosi azzurri hanno sonoramente fischiato l'inno nazionale svedese, con Daniele De Rossi che a fine partita è salito sul pullman degli scandinavi per scusarsi e complimentarsi della qualificazione a Russia 2018. Mikael Lustig, terzino del Celtic, è stato pizzicato dalle telecamere mentre insultava i tifosi azzurri che si erano permessi di fischiare l'inno svedese.

Lustig è stato scurrile nei confronti dei tifosi dell'Italia, con sua moglie Josefin, che di professione fa la fashione designer, che l'ha ripreso per il linguaggio utilizzato: "Alcuni potrebbero aver visto che Micke ha pronunciato delle brutte parole dopo l’inno nazionale prima della partita. Se sono termini che abitualmente usa o che usa qualcun altro nella nostra famiglia? Assolutamente no. Ovviamente ho parlato di tutto ciò con mio marito. Ha detto che è stata una scelta di parole incredibilmente stupida. Ma nella foga del momento capita che si dicano delle cose senza pensare” .