Magia di Quaresma: la rabona in Besiktas-Kayserispor

L'ex Inter ha incantato la Vodafone Arena di Istanbul con una rabona dai pressi del calcio d'angolo, una traiettoria perfetta trasformata in rete dal compagno di squadra e che è valsa il vantaggio del Besiktas

Genio e sregolatezza: Ricardo Quaresma è sempre stato un calciatore sopra le righe, un fantasista col fiuto del gol dal rendimento in più occasioni discontinuo, capace di incredibili giocate così come di prestazioni alquanto deludenti. Non faticheranno di certo a ricordarlo i tifosi dell'Inter, che lo hanno visto calcare il terreno di San Siro tra il 2008 e il 2010. Il portoghese, 34 anni compiuti, sembra vivere ora un momento di grazia nel campionato turco dove sta trascinando il suo Besiktas. Ieri un'ennesimo colpo destinato ad essere ricordato, una rabona eseguita alla perfezione nei pressi del calcio d'angolo, trasformata in rete al 31' del primo tempo dal compagno di squadra Tošić.

Una magia che ha incantato il pubblico della Vodafone Arena di Istanbul, da vedere e rivedere. Il match si è poi chiuso sul 2-0 in favore dei padroni di casa, che nella classifica della Süper Lig turca rimangono in quarta posizione con 64 punti, agganciati al trio composto da Galatasaray che guida il gruppo con 69 punti, Fenerbahçe con 66 punti e Istanbul Başakşehir con 65 punti, quando mancano due gare al termine del campionato.

Il mese prossimo Quaresma - all'anagrafe Ricardo Andrade Quaresma Bernardo - sarà impegnato sui campi di Russia 2018 con il suo Portogallo, insieme a CR7 e compagni, nel tentativo di dare continuità al nuovo corso della nazionale lusitana, già vincitrice due anni fa degli Europei giocati in Francia. Chissà se anche in occasione dei mondiali riserverà qualche magia come quella vista ieri a Istanbul o la "trivela" che l'ha reso celebre, un potente colpo d'esterno destro che spesso non lascia scampo ai portieri avversari.