la MAGLIA NERA di

Grande Domenech, ct della Francia prossimo all’esilio permanente. È l’unico attore dell’Europeo a conquistare per la seconda volta la «nostra» maglia nera. Altro che Luigi Malabrocca. Il ciclista pavese, morto l’anno scorso a Garlasco, che si nascondeva nei cespugli o forava le gomme pur di pavoneggiarsi con la casacca di colore antracite che identificava il peggiore della classifica generale al Giro d’Italia. Ci riuscì nel ’46 e nel ’47. Domenech si è messo in scia, con la piccola grande differenza che lui non ha mai vinto nulla mentre Malabrocca si aggiudicò 138 corse in linea. A forza di spararle grosse, rischia di compromettere l’unione con Estelle Denis, giornalista bella e brava del canale televisivo M6. Seguiteci. Monsieur Raymond prima ha detto che la Francia ha perso per colpa dell’arbitro, poi ha definito «bizzarro» il rigore concesso all’Italia e «incredibile» l’espulsione di Abidal, infine ha annunciato in diretta tv il matrimonio con la sua compagna. Se due più due fa sempre quattro, rimarrà senza panchina e senza fidanzata: perché il rigore era netto e ancor più lo era l’espulsione del suo difensore. Come è possibile credere, allora, che porterà all’altare Estelle? Se la fanciulla se l’è domandato, ha fatto solo il suo dovere. Intanto l’ex allenatore della Juventus, Deschamps, è pronto a prenderne il posto, anche se in seno alla Federcalcio francese e all’Uefa c’è chi tifa per Tigana e Blanc. Piove sul bagnato.

Video che ti potrebbero interessare di Sport