Mancini ci torna su: "All'Inter ho buttato via un anno e mezzo"

Mancini è tornato a parlare della sua esperienza, finita male, con l'Inter. Il tecnico jesino ha poi parlato della Juventus in Champions ed ha negato contatti con la Roma

Roberto Mancini è senza panchina dallo scorso 8 agosto, quando decise in accordo con l'Inter di risolvere anticipatamente il suo contratto in scadenza il 30 giugno del 2017. Il club nerazzurro decise di affidarsi all'olandese Frank de Boer che, però, è durato solo 84 giorni a Milano. Stefano Pioli è il presente e non si sa se sarà anche il futuro dell'Inter che attualmente occupa la quinta posizione in classifica a meno 8 dal Napoli di Sarri che si trova in terza posizione.

Roberto Mancini, a distanza di mesi, è tornata a parlare della sua seconda esperienza, non proprio positiva, all'Inter. Ecco le sue parole a margine dell'iniziativa Panini 'Calciatori per l'Unicef, organizzato a Roma:"Mi è dispiaciuto aver perso un anno e mezzo di lavoro faticosissimo. Fossi rimasto, mancava poco per poter duellare contro la Juve". Il tecnico jesino ha poi parlato della possibilità di allenare la Nazionale, della Juventus in Champions League ed ha smentito di avere avuto contatti con la Roma: "La Nazionale? Mi piacerebbe allenare all'estero e la Nazionale. "Juve-Barcellona? Se i bianconeri passano, possono vincere la Champions. Io alla Roma? Non esiste nulla con la Roma. Al momento non c'è niente di concreto. Non so quale sarà il mio futuro. A volte gli allenatori vanno dove meno se lo aspettano".

Video che ti potrebbero interessare di Sport