Maria Komissarova, paralisi per l'atleta freestyle di Sochi

La Komissarova cadde il 15 febbraio in un allenamento di skicross, fratturandosi la colonna vertebrale

L'atleta russa Maria Komissorova non camminerà più. A dare la triste notizia la Federazione russa di freestyle, che ha dichiarato come nonostante le cure e le operazioni condotte dai chirurghi di Monaco di Baviera, "a causa della gravità della lesione, le funzioni della colonna vertebrale non si rigenereranno più. A detta degli specialisti, Maria potrà muoversi solo attraverso uno speciale equipaggiamento". Un duro colpo per l'atleta, che a soli 23 anni si è trovata costretta su una sedia a rotelle, salutando per sempre il mondo del freestyle di cui era innamorata.

Operata prima a Krasnaya Poljana e poi a Monaco, l'atleta si sarebbe dovuta sottoporre ad un altro intervento, ma i medici - probabilmente capendone l'inutilità - la avevano internata in un centro di riabilitazione, dove adesso passerà atri dieci settimane. La Komissorova, a causa della caduta, aveva riportato delle lesioni alla spina dorsale, per colpa di una dislocazione con frattura di una delle vertebre lombari. Nei giorni scorsi la stessa alteta aveva ammesso di aver perso la sensibilità dalla vita in giù. Il web nel frattempo ha mostrato grande solidarietà con l'atleta, che adesso si dovrà abituare ad una vita a lei completamente estranea. Qualche giorno fa lo stesso presidente russo Vladimir Putin, che aveva fatto visita alla sfortunata Komissarova il giorno dopo l'incidente, ha affermato che tutte le spese mediche verranno corrisposte dal governo russo. "Sono passati dieci giorni dall'intervento. Voglio ringraziare tutti quanti per il sostegno ricevuto, vi ho sentito davvero vicini. Purtroppo al momento non riesco a sentire nessuna parte del mio corpo al di sotto dell'ombelico. Ma voglio restare ottimista. Sono forte e sono sicura che un giorno tornerò a camminare!", ha dichiarato la Komissorova.