Massa: "Dal 2014 non guiderò più per la Ferrari"

Il brasiliano annuncia il suo divorzio con la rossa a partire dal 2014

"Dal 2014 non guiderò più per la Ferrari". Il divorzio con la rossa viene annunciato dallo stesso brasiliano su Twitter. "Vorrei ringraziare la squadra per tutte le vittorie e tutti i momenti bellissimi trascorsi insieme. Ringrazio mia moglie e tutta la mia famiglia, tutti i miei tifosi e i miei Sponsor. Da ciascuno di loro ho sempre ricevuto un grandissimo sostegno! Ora voglio spingere al massimo con la Ferrari per queste ultime 7 gare. Per il 2014 voglio trovare una squadra che mi dia una macchina competitiva per vincere tante altre gare e conquistare un Campionato che continua ad essere il mio sogno più grande! Grazie a tutti! Felipe", ha scritto Massa.

Commenti
Ritratto di Reinhard

Reinhard

Mar, 10/09/2013 - 21:12

Mi spiace per lui, prima dell'incidente era un ottimo pilota che lottò per il titolo, poi un po'le auto progettate male, un po' per colpa sua, s'è perso.

Silviovimangiatutti

Mar, 10/09/2013 - 21:21

Felipe ma nemmeno con le ali vinceresti un mondiale.

Luigi Fassone

Mar, 10/09/2013 - 22:45

Non so se Montezemolo si riprenderà Raikkonen,ma se lo facesse,mi auguro che non faccia "il bel dormiente" come fu nelle ultime gare disputate proprio con le Ferrari...

frabelli1

Mar, 10/09/2013 - 23:10

Finalmente!

Pedrino

Mer, 11/09/2013 - 06:15

Se la Ferrari non migliora la macchina, Kimi farà ben pocco.. Non serviva un altro pilota, servono altri ingegneri. Le latine sono più veloci perche hanno il baricentro più basso, ma se non vogliono capire..

Ritratto di petrus

petrus

Mer, 11/09/2013 - 06:16

Bhė, per la Ferrari non è una gran perdita.

Ritratto di Situation

Situation

Mer, 11/09/2013 - 06:45

non è mai stato un gran pilota e nemmeno un gran collaudatore e quindi non lo rimpiangerò però è stato un ottimo "secondo" a livello di compagno di squadra: poche lamentele e a cuccia quando doveva andare a cuccia. Il perfetto N°2 in una squadra dove c'é un N°1 fortissimo. Dopo l'incidente in Ungheria non ha più recuperato ma anche la Ferrari negli ultimi anni ci ha messo del "suo". Un pilota di primissima fascia come Alonso riesce quasi sempre a tirar fuori qualcosa di buono anche da una Ferrari "ridicola"; un pilota di seconda fascia come Felipe, non può far altro che collezionare delusioni.

giovauriem

Mer, 11/09/2013 - 08:14

felipe massa una delle tante seconde guida ferrari,a questo punto spero che montezemolo e domenicali hanno capito che in f1 l'era delle seconde guide è finita da almeno 5 anni,ormai in tutte le scuderie,grandi e piccole,i piloti si danno battaglia,senza guardare il colore della macchina che stanno attaccando,e questa è una strategia che paga,perchè avendo due guide forte,ci sono più probabilità che il tuo collega(e non compagno) di squadra tolga punti agli avversari che a té

Fabioz

Mer, 11/09/2013 - 08:30

Massa non è un personaggio, non attira i media quindi non è tutelato adeguatamente dalla ferrari che ha occhi di riguardo solo per quel simpaticone di alonzo....

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 11/09/2013 - 09:08

Era ora.

precisino54

Gio, 12/09/2013 - 16:10

Già inviato. Non ho mai nascosto la mia simpatia per Felipe e la notizia mi delude, avevo sempre sperato nella sua permanenza a Maranello. Sono arrivato a dire che mi faceva simpatia pure per la sua stella che ne faceva il "paperino" dei box, lo sfigato; vi ricordate la ripartenza con il tubo del rifornimento appresso? Quante volte è stato vittima di errori altrui, che ha signorilmente taciuto? forse perché in questo suo modo di essere mi somiglia tanto. Sfigati di tutto il mondo unitevi! Il carattere e gli atteggiamenti lo fanno un pilota atipico, non l'ho mai visto parlare fuori dalle righe, mai a glorificarsi. Eppure ne avrebbe cose di cui lamentarsi, in primo l'essere stato considerato sempre il secondo che deve aiutare il leader a vincere, mai che gli si è detto che toccava a lui vincere, sino all'ultima vicenda dei "siete scemi-geni"! Lui doveva aiutare il compagno ma al rovescio mai! Cosa passa in un pilota che si vede discriminato da chi deve supportarlo? Come non capire il senso di frustrazione di chi si ritiene un vincente, tutti i piloti hanno questa opinione di se stessi, quando gli viene sempre detto coi fatti che deve dare l'aiuto al compagno, che deve farsi da parte, che deve fare l'umile gregario, che deve vincere per togliere punti agli avversari del compagno di box? Grazie a te, Felipe!