Materazzi svela: "Stavo firmando per il Milan, mi bloccò Facchetti"

Marco Materazzi, nel 2006, stava per andare al Milan: "Volevo dimostrare a Mancini che ero ancora un giocatore importante, lo stavo facendo per orgoglio"

Marco Materazzi è stato una delle colonne portanti dell'Inter dal 2001 al 2011. L'ex difensore leccese, in 10 stagioni con la maglia nerazzurra, ha messo insieme 301 presenze condite da 20 reti al suo attivo ed ha vinto tutto: 5 Scudetti, 4 Coppe Italia, 4 Supercoppe Italiane, una Champions League e un Mondiale per Club. Inoltre, Materazzi ha vinto da grande protagonista il Mondiale del 2006 in Germania con l'Italia di Marcello Lippi. Il classe '73 fu decisivo per le sorti della nostra nazionale segnando il gol del pareggio, contro la Francia in finale e battendo uno dei 5 rigori che consegnarono agli azzurri la vittoria.

Materazzi, a gennaio del 2006, qualche mese prima del Mondiale, stava per fare il salto del Naviglio per abbracciare il Milan ma Giacinto Facchetti lo fece ragionare e alla fine restò all'Inter. Ecco il suo pensiero durante un evento all'Inter Club Giacinto Facchetti di Fasano:"Gennaio 2006, eravamo qui vicino: a Lecce. Stavo per trasferirmi al Milan per orgoglio, volevo dimostrare a Mancini di essere un giocatore importante. Giacinto parlò con me e mi convinse a rimanere all’Inter“. Materazzi ha poi parlato della nuova proprietà del club dicendosi fiducioso: "Da quello che mi sembra sono persone che non vogliono perdere, io sono rimasto ad un calcio romantico dove c’era il campo. Oggi c’è il fair play finanziario. So che c’è una persona valida che è Sabatini: penso possa fare un’ottima squadra e me lo auguro.”