Mazzarri: "Abbiamo giocato male, niente attenuanti"

Walter Mazzarri, al termine del match tra Torino e Parma, ha dichiarato: "Oggi abbiamo giocato male e il Parma ha meritato di vincere"

Dopo la sconfitta subita contro il Parma (LEGGI QUI), il tecnico del Torino Walter Mazzarri ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Sky Sport. Sono state analizzate le motivazioni per cui i granata abbiano espresso il loro "non calcio": non è mancato - da parte del giornalista intervistatore - una domanda riguardo il VAR, relativamente all'episodio di De Silvestri.

Le parole di Mazzarri

Focus di retrospezione effettuata dall'allenatore: "Nel calcio moderno bisogna essere concentrati. Nel pressing bisogna andare tutti insieme. In settimana abbiamo sbagliato tutti probabilmente, compreso io che avrei dovuto far vedere più il pericolo. Oggi ho capito che non siamo ancora maturi per affrontare tutte le gare nello stesso modo, anche dopo grandi vittorie. Dobbiamo tutti riflettere". La partita non è stata assolutamente delle migliori, condizionata anche dall'aspetto mentale: "Il Parma ha fatto una grande partita, dicono che siamo una squadra fisica, ma oggi sembrava che loro fossero il doppio di noi. Ci strappavano la palla e ripartivano alla grande, in più come successo altre volte regaliamo le reti iniziali, sembra che ci divertiamo e non può essere casuale. Anche qui dobbiamo riflettere perché non si può partire cosi. Brutta gara, spero che martellando tutti i giocatori da quando torneremo ad allenarci non smetteremo di snaturare le nostre caratteristiche per finire a fare partite come quelle di oggi. Abbiamo 14 titolari, perché nel calcio moderno si corre tantissimo a ritmi altissimi soprattutto se vogliamo fare pressing. Ci vogliono i cambi, sono essenziali: oggi però non hanno risposto come altre volte, a parte Parigini che ha dato tutto. Abbiamo anche sbagliato a leggere alcune situazioni, i due attaccanti nella ripresa dovevano stare vicini e dovevamo crossare invece non facevamo nemmeno le sovrapposizioni. Oggi sembravamo sconclusionati, ci deve servire di lezione." Questa volta, niente polemiche riguardo il metro arbitrale e l'utilizzo del VAR: "Lasciamo perdere, se entriamo in questi argomenti non ne usciamo più. Ci sono le immagini, il VAR, mille cose. Lasciamo stare ripeto. Mi permisi col Frosinone di dire alcune cose e ho sbagliato io, perchè le decisioni arbitrali e le prestazioni sono due cose diverse". Perciò niente alibi, la colpa è da attribuire solamente alla squadra: "Oggi abbiamo giocato male e il Parma ha meritato di vincere, non voglio attenuanti. Io devo lavorare sulle nostre teste e sulle nostre prestazioni. Però mi garberebbe che l'altra componente fosse analizzata per bene, dagli altri però. Io comunque sono molto arrabbiato e amareggiato". E per i piemontesi non sarà certamente una bella sosta: "La sosta sarà più pesante e lunga del normale. Dopo tre gare in cui ero contento del nostro atteggiamento, oggi mi hanno fatto rimanere male con questa prestazione".