Il mea culpa di Rocchi: "Il rigore su Maicon? Gestione anomala da parte mia"

L'arbitro toscano: "La mia fu una gestione non equilibrata che ha creato tensione tra i calciatori"

Una gestione "anomala": non ha reticenze, Gianluca Rocchi, nel descrivere il proprio comportamento in occasione della gara di campionato Juventus-Roma dello scorso 5 ottobre e in particolare in merito al famigerato rigore concesso ai bianconeri per un fallo di mano di Maicon da molti giudicato fuori area.

Il fischietto toscano è tornato sulla partita delle polemiche - la sua gestione di gara fu addirittura oggetto di un'interrogazione parlamentare - durante l'ultima puntata de "Il processo del lunedì" di Enrico Varriale: "La mia gestione dell’episodio del rigore di Maicon è stata anomala - spiega Rocchi ai microfoni Rai - diciamo che una gestione non equilibrata della situazione ha creato tensioni tra i calciatori e nei confronti dell’arbitro."

Quella partita - terminata 3-2 per la Juve, che si vide assegnare però due calci di rigori a favore - ha sollevato una sequela di polemiche che ancora faticano a spegnersi: dal tecnico Rudi Garcia che ironizzava sulle "aree di rigore larghe 17 metri" ai deputati bipartisan che minacciavano di coinvolgere Consob e Ministero dell'Economia.

Ora, a distanza di due settimane, arrivano queste dichiarazioni dell'arbitro che per molti suoneranno, c'è da scommetterci, come una conferma di un errore su cui complottisti e innocentisti continueranno ad affrontarsi almeno fino alla fine del campionato. Domenica dopo domenica, com'è nella migliore tradizione italiana.

Commenti

nonnoaldo

Mar, 21/10/2014 - 12:15

Caro Rocchi, troppo comodo fare adesso mea culpa. Avevi fischiato una punizione dal limite, già essa discutibile, poi sei stato attorniato, frastornato, da un manipolo di casacche bianconere che pretendevano un rigore inesistente. Se le casacche fossero state di altri colori avremmo visto dei cartellini gialli, come prevede il regolamento e, ove qualcuno avesse insistito, magari anche un rosso. Ma le casacche erano bianconere ed a loro tutto è consentito... perchè?

cicero08

Mer, 22/10/2014 - 07:21

E ora aspettiamoci la punizione che gli farà comminare Nicchi che aveva espresso concetti astrusi a difesa dell'arbitro fiorentino.

Ritratto di depil

depil

Mer, 22/10/2014 - 08:39

non ha detto quanti soldi ha preso e chi gli ha impartito l'ordine di falsare la partita a favore della Rubentus.