Meggiorini-gol poi bis di Inglese Il Chievo è terzo per una notte

Maran sta facendo fin troppo al Chievo, terzo. A Catania arrivò ottavo, in gialloblù firma due anni solari splendidi. Non ha grande qualità eppure vince a Pescara nell'ultimo quarto d'ora, quando la gara è incanalata sulla parità. Vive dell'interpretazione collettiva, della ferocia del pressing di Hetemaj, finnico tra i migliori al mondo, nella rincorsa alla palla e agli avversari. Il Pescara gioca molto meglio di una matricola media, però davanti è leggerino, con l'interista Manaj non così pronto per essere titolare in A e comunque migliore del sostituto Mitrita. La partita è gradevole, quando il ritmo scende i veronesi diventano spietati: capitan Memushaj perde palla (all'Olimpico aveva sbagliato il rigore sullo 0-0), Birsa trova Meggiorini, che salta Bizzarri e realizza. Il raddoppio è sul break di Castro, sempre decisivo, e volatina di Inglese. VZag