Mercedes GLA con ancora più grinta

Il modello tedesco rivisitato con un occhio di riguardo alla versatilità

Milano Ci sono la passione e la competenza degli uomini del marketing Mercedes Italia nella edizione 2017 di Mercedes GLA, il Suv compatto che, nato nel 2013, ha immediatamente raccolto un solido consenso che ha ulteriormente rafforzando la presenza di tutta la gamma che la Casa schiera nel settore, articolata su sette linee di modelli, la più ampia nel segmento premium. A Stoccarda qualcuno ha notato la piacevolezza della speciale esecuzione GLA Enduro, ad assetto rialzato, sviluppata da Mercedes Italia e che ha estratto da GLA base ancora più potenziale per la guida in fuoristrada.

Ora Mercedes propone GLA in esecuzione standard, oppure comfort offroad con sospensioni rialzate di 30 mm, o, infine, assetto ribassato, in combinazione con l'allestimento AMG Line. La possibilità di scegliere tra questa gamma di assetti dinamici sottolinea come Mercedes GLA sia cresciuta in versatilità per soddisfare una nuova generazione di clienti, attratti dal marchio e dalla consistenza di questo specifico modello. Non solo.

Il Suv GLA è stato sottoposto a una meticolosa rivisitazione sia estetica sia aerodinamica, con il risultato che, con l'assetto standard, il valore del Cx è sceso a 0,28 dal precedente 0,29. Nuovo è il disegno dei paraurti, nuovi sono i fari con unità LED, al posto dei precedenti bi-xenon. Nuove anche le ruote di disegno sportivo, ovviamente in lega leggera e in misura a partire da 17 pollici e con pneumatici di sezione maggiorata. Grande attenzione è stata riservata alla qualità della finizione dell'abitacolo e al comfort, a partire dall'accessibilità e dalla impostazione di guida, molto razionale e confortevole. Al centro della plancia è ora posto un display di ben 8 pollici che funge da centrale di infotainment e sul quale, tramite un comando posto ben a portata al centro della console, vengono richiamate tutte le funzioni dei vari sistemi di assistenza alla guida e alla sicurezza, oltre alla visione panoramica a 360° di quanto accade attorno all'auto in manovra. Molto nutrita la gamma dei propulsori proposti, con doverosa attenzione per quanto attiene i turbodiesel. Si parte dal Renault 1.5 litri con potenza di 109 cv che equipaggia GLA 180 d, solido ed economicissimo. Per chi vuole più potenza, e soprattutto più coppia, il mitico Mercedes 2.2 litri viene proposto in due livelli di potenza: 136 cv su GLA 200 d, anche in combinazione con trazione integrale 4Matic, e 177 cv, su GLA 220 d, con o senza trazione integrale.

La proposta di propulsori a benzina è articolata su cilindrate analoghe, con il motore di ingresso di 1.6 litri turbo-iniezione diretta e il 2.0 turbo-iniezione diretta. Le potenze vanno da 122 fino a 211 cv. Al top della gamma è disponibile il 2.0 turbo-iniezione diretta che equipaggia la versione AMG e che, con i suoi 381 cv, rende la nuova GLA, debitamente assettata e esclusivamente a trazione integrale 4Matic, un bolide in grado di raggiungere i 250 orari. Tutte le motorizzazioni sono disponibili con cambio automatico-sequenziale a doppia frizione a sette rapporti, assolutamente impeccabile.

Al confronto con la strada, Mercedes GLA ha messo in mostra una grande qualità di comfort, l'ottimo assetto e l'eccellenza della connettività e delle elettroniche di assistenza alla guida e alla sicurezza. Prezzi a partire da 31.020 euro.

BDP