Mesina: «Sta meglio lui di McIlroy»Il suo preparatore fisico

Massimo Mesina è l'uomo che prepara fisicamente Manassero, quello insomma che scalda il motore del nostro campione: «Matteo sta divinamente: da gennaio ha perso 8 chili, ora ne ha 76, un fisico asciutto, con tanta massa muscolare, ha trovato un equilibrio quasi perfetto fra la forza, la lunghezza del drive, la resistenza e la solidità del gioco. Dall'inizio dell'anno non è mai andato sotto la 25ima posizione in classifica, il che significa aver trovato il ritmo, la costanza: manca l'acuto, speriamo arriverà al Masters, una gara particolare perché giochi contro i cinquanta migliori del mondo. Ad Augusta il primo traguardo è il taglio, il che già sarebbe un ottimo risultato. Se fa un buon terzo giro, possiamo sognare. Ad oggi posso assicurarvi che sta meglio di Rory McIlroy, che ha superato un solo taglio su sette. Sia io che Alberto Binaghi, suo coach, abbiamo delle buonissime sensazioni».