Messi condannato per frode fiscale: 21 mesi a lui e al padre

Lionel Messi è stato condannato a 21 mesi di carcere per aver evaso più di 4 milioni di euro al fisco spagnolo. L'argentino non sconterà la pena in carcere

Olycom

Leo Messi e suo padre, Jorge, sono stati condannati a 21 mesi di carcere per frode fiscale dal Tribunale di Barcellona. Il cinque volte Pallone d'Oro non sconterà la pena in carcere, perché la pena è inferiore ai 24 mesi. La sentenza è stata anticipata dal quotidiano catalano El Periodico. Il campione argentino dovrà inoltre pagare una multa di oltre 2 milioni di euro, il padre dovrà versare nelle casse dello stato 1 milione e mezzo di euro.

I Messi erano stati accusati dal Fisco spagnolo di avere evaso tasse per 4,2 milioni di euro tra il 2007 e il 2009.

Il 3 giugno scorso, nel processo di Barcellona, la procura aveva chiesto l’assoluzione, l’Avvocatura di Stato invece una condanna a 22 mesi dando "credibilità zero" alla versione fornita dal fuoriclasse azulgrana.

Sul banco degli imputati aveva dichiarato: "Non so cosa firmavo, non sapevo nulla, pensavo solo al calcio, mi fidavo di mio padre e dei miei legali". Per l’Avvocatura di Stato, invece, Messi era addirittura paragonabile al capo di una "struttura criminale" che non conosce i dettagli ma "il risultato finale".

Commenti

liberitutti

Mer, 06/07/2016 - 15:39

Doveva affidarsi a Mills, è qui l'errore

Ritratto di H.Himmler

H.Himmler

Mer, 06/07/2016 - 18:46

Ma guarda un po' il caso....pena inferiore ai 24 mesi (ovvero carcere)!!!! Inoltre tra lui e suo padre pagheranno comunque meno dei 4,2 milioni evasi! Un Pinco pallino qualsiasi avrebbe visto ogni suo bene pignorato e sarebbe in carcere.