Messi fa volare il Barca e il Basilea affonda MourinhoLe altre: flop di Spalletti e Boateng trascina lo Schalke

Al Camp Nou i riflettori sono tutti per lui: Lionel Messi, l'uomo dei quattro palloni d'oro consecutivi, non delude mai e quando c'è da metterla dentro, eccolo presente all'appello. Martedì sera il suo grande rivale Ronaldo ne aveva fatti tre al Galatasaray? Nessuna preoccupazione perchè l'argentino ne rifila altrettanti all'Ajax e arriva così a quota 62 reti (in 80 gare) in Champions con il primatista Raul a 71 e con la possibilità di raggiungerlo. Ancora a digiuno Neimar, fa poker Piquè mentre Valdes para un rigore agli olandesi. Flop invece di Mourinho che a Londra si fa scavalcare dal Basilea: Chelsea in vantaggio con Oscar (che colpisce anche una traversa), poi Salah e Streller ammutoliscono lo Stamford Bridge. E l'ex rossonero Kevin Prince Boateng ci mette lo zampino realizzando il secondo gol dei tre gol dello Schalke alla Steaua. Al Napoli vittorioso al San Paolo risponde l'Arsenal di Arsene Wenger che con Walcott e Ramsey sbanca Marsiglia. Giornata da dimenticare anche per Luciano Spalletti che col suo Zenit viene strabattuto a Madrid dall'Atletico dell'ex interista Simeone.