"Metodo Conte": la sfuriata con Buffon

Il nuovo libro sul Ct rivela un'accesa discussione con il portiere: "Tu Gigi mi hai deluso, non capisci nulla"

Nel libro scritto dal Alessandro Alciato, dal titolo “Metodo Conte”, vengono svelati alcuni retroscena sul Ct della Nazionale e su quell'addio alla juventus che a tanti tifosi è apparso prmeaturo e improvviso. Nel libro, un capitolo – come anticipato da TuttoSport – è dedicato ad un particolare episodio con Buffon: “La Juve è già campione d’Italia, ma Conte vuole superare quota 100 punti in classifica nell’ultima partita in casa contro il Cagliari. Mentre Conte è seduto in sala video con gli altri giocatori, entra Buffon con Marotta: “Mister, scusi un istante, il direttore vuole fare chiarezza sulla questione dei premi da pagare alla squadra, dopo la vittoria dello Scudetto”. Non l’avesse mai detto, Buffon. In quei cinquanta metri quadrati si è scatenato l’inferno. Una furia di improperi rabbiosi, all’apparenza non giustificata dal momento.

Conte si è messo a urlare, posseduto dal demonio di una possibile sconfitta o, ancora peggio, di una probabile pancia piena: “Mi avete rotto! Rotto, capito? E adesso andate tutti fuori dalle palle. Fuori, non voglio più vedervi. Fuori, ho detto!”. “Ma, mister…”. “Zitto Gigi, da quella bocca non deve più uscire una parola. Non me lo far ripetere. Proprio da te non me lo sarei mai aspettato. I premi… Ma pensa te, ’sti stronzi. Gigi, tu sei il capitano. E non capisci niente di niente, anzi diciamolo proprio, tu non capisci un cazzo. Sei una delusione, una sconfitta appena apri la bocca. Tu come tutti questi altri deficienti”. Il capitolo si chiude con le considerazioni di Buffon e con l’esito della sfuriata ‘studiata a tavolino': vittoria contro il Cagliari e record di punti”. Nel libro, viene inoltre raccontato di un dialogo tra Conte e Tavecchio: “Presidente c’è un disegno contro di me. C’è sempre la Juventus di mezzo, mi remano contro”.