«La mia Inter? Ora tutti fanno la difesa a tre...»

Palermo.«Resto convinto che l'anno scorso con l'Inter si potesse far bene con la difesa a tre. Sono cambiate tante cose, adesso la usano tante squadre: Juventus, Napoli, la stessa Nazionale». Gian Piero Gasperini, nuovo allenatore del Palermo, non dimentica la sua terribile esperienza all'Inter, e non riesce a farsene una ragione: esonerato dopo tre partite, ora subentra dopo tre partite. Con un destino legato a doppia mandata agli umori del suo presidente Zamparini: «C'è grande motivazione da parte mia, è un anno che sono fermo e credo ci siano le condizioni per sfatare dei presupposti che sembrano negativi - ha dichiarato nel giorno della sua presentazione-. «Subentro per la prima volta nella mia carriera. Devo valutare bene l'organico che non ritengo deficitario. Palermo è una piazza ed una società importante, ho la stima del presidente e del direttore sportivo. È una scommessa sotto tanti profili, vorrei fare squadra con società e dirigenti e portare al presidente quello che chiede».