Mihajlovic al giornalista: "Fai domande del c..."

"Sei come libro aperto, fai sempre domande del ca...": così l’allenatore del Milan ha risposto al un giornalista che in conferenza stampa gli faceva notare come non sembrasse soddisfatto nonostante la vittoria contro il Genoa

"Sei come libro aperto, fai sempre domande del ca...": così l’allenatore del Milan ha risposto al un giornalista che in conferenza stampa gli faceva notare come non sembrasse soddisfatto nonostante la vittoria contro il Genoa. "Dovevamo vincere e abbiamo vinto, sono soddisfatto - ha aggiunto l’allenatore serbo -. Non mi esalto nelle vittorie nè sembro morto quando si perde. Non trasmetto se sono felice o triste. Abbiamo giocato bene e rischiato quasi nulla. Dovevamo fare il terzo gol, perchè succede di prendere il gol stupido e soffrire". Dopo il fischio finale Mihajlovic è apparso infuriato soprattutto con Balotelli, che a sua volta si toccava dolorante uno stinco.

"Balotelli ha preso una botta ma era entrato per 5 minuti. Ho visto che zoppicava e aveva il segno di un tacchetto, forse era senza parastinchi", ha commentato l’allenatore, evitando di replicare al collega interista Roberto Mancini, secondo cui il Milan non è in corsa per la Champions: "Con il Mancio non faccio più battute sennò poi si arrabbia. Io ho detto che in questo momento stiamo meglio dei nostri avversari. Siamo anche noi in lotta per il terzo posto ma non abbiamo ancora fatto nulla. Dipende dagli altri".