Mila non ce l'ha fatta: la pallavolista 13enne sconfitta da un tumore

Mila Figueredo Dos Santos, pallavolista 13enne di Rimini, è morta un anno dopo essere stata colpita da una gravissima forma di tumore. Il ricordo della sua squadra: "Una ragazza piena di vita che da oggi volerà insieme agli angeli"

Mila non ce l'ha fatta. Voleva diventare una campionessa di pallavolo, ma di fatto lo era già. Lo era diventata l'anno scorso, quando di ritorno da un normale allenamento aveva avvertito un fortissimo dolore al polpaccio. I suoi genitori pensavano a un banale indolenzimento muscolare. E invece, dietro a quel dolore, c'era una forma particolarmente aggressiva di cancro. Un male incurabile che, a distanza di un anno, se l'è portata via. Per sempre. È morta così Mila Figueredo Dos Santos, giovanissima promessa della pallavolo. Ad annunciarlo la squadra di cui difendeva i colori tra bager, intercetti e schiacciate.

"Oggi la nostra attenzione non è rivolta alle partite della settimana, ma ad una ragazza speciale, una giovanissima atleta, Mila, che l'anno scorso a fine allenamento, tornando a casa un po' dolorante, ha scoperto invece di avere un male incurabile, che oggi l'ha portata tra gli angeli. Una ragazza piena di vita, con una grande passione, la pallavolo. La nostra attenzione oggi è rivolta alla sua famiglia ed al loro immenso dolore, a cui ci uniamo con un profondo e sincero abbraccio. In questa dolorosa circostanza ogni parola suona superflua, nessuna parola puo' colmare li vuoto della sua assenza. Invitiamo quindi tutti, dirigenti, allenatori , atleti a dedicarle un sorriso, una preghiera o una 'schiacciata'. Ciao Mila", il post pubblicato su Facebook dalla Pallavolo Viserba, travolta da un'ondata di commozione senza precedenti.

Mila non è un nome comune. A pensarci bene, è lo stesso dell'omonima protagonista del cartone animato "Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo". Chissà quante volte Mila ha sognato, guardandolo, di diventare una campionessa del volley. Purtroppo un destino crudele gliel'ha impedito. I funerali si sono svolti stamattina a Rimini. La città che mai la dimenticherà.

Commenti

27Adriano

Mer, 28/11/2018 - 13:17

Mi dispiace tantissimo. Carissima, vola in alto.

ilbelga

Mer, 28/11/2018 - 17:32

"Tutto finisce, scompare in un attimo, cosi la vita, un breve respiro e poi, un gioco eterno di luce" Ormai sei un angelo, riposa in pace e gioca più che puoi...