Il Milan batte il Genoa al 94': André Silva regala tre punti d'oro ai rossoneri

La rete di André Silva, a tempo ormai scaduto, ha permesso al Milan di battere 1-0 il Genoa di Ballardini. Rossoneri sesti da soli a quota 47 punti

Il Milan di Gennaro Gattuso ha sette vite come i gatti e riesce a battere il Genoa all'ultimo respriro e proprio all'ultima azione della partita. Il gol di André Silva, alla prima gioia in Serie A, ha permesso ai rossoneri di stendere i rossoblù di Davide Ballardini che già pregustavano di strappare un punto al Diavolo. La zuccata di testa del portoghese ha regalato tre punti d'oro al Milan che con questo successo sale a quota 47 punti, a meno 4 dai cugini dell'Inter che proprio stasera saranno impegnati contro il Napoli di Maurizio Sarri. Al Genoa, invece, resta l'onore della armi e una buona prestazione che però non porta punti: i rossoblù restano fermi a quota 30.

Il Milan parte con il piglio giusto nel primo tempo e al 9' Perin compie un grande intervento sulla bella girata rasoterra di sinistro di Kalinic su assist di Rodriguez. Al 25' Laxalt corre via a sinistra e la mette bene in mezzo: Galabinov non arriva di un soffio all'appuntamento con il gol. Calhanoglu al 29' calcia in porta ma trova un attento Perin, mentre Spolli di testa al 39' e Laxalt un minuto dopo con il destro non inquadrano di poco lo specchio della porta. Al 43' Bonaventura segna il gol dell'1-0 ma l'arbitro Fabbri annulla per fuorigioco dell'ex Atalanta.

Nella ripresa Pandev va al tiro in porta ma para bene Donnarumma, al 52' il Genoa passa in vantaggio con il colpo di testa perfetto di Rigoni ma l'arbitro annulla, tramite il consulto del Var, per fuorigioco dello stesso centrocampista rossoblù. Al 56', di testa da un metro dalla porta, Zukanovic si divora letteralmente il gol del vantaggio spedendo la sfera clamorosamente fuori. Bonevantura, al 61', risponde con un gran bel sinistro che per poco non colpisce l'incrocio dei pali della porta difesa da Perin. Il forcing del Milan continua e al 64' Rodriguez chiama Perin ad un bell'intervento su un gran bolide di sinistro, mentre due minuti dopo ci prova ancora di sinistro Bonaventura ma il suo tiro non è molto potente e para facilmente il numero uno del Grifone. Suso chiama l'uno-due a Kessie che gli restituisce la sfera: lo spagnolo di destro la mette fuori. La punizione di Suso, all'80' si spegne sul fondo mentre al 91' Kessie va al tiro di destro ma para ancora Perin. Al 92' Lapadula prende bene il tempo ai difensori rossoneri ma il suo colpo di testa termina alto. Al 94' il Milan passa in vantaggio con André Silva che svetta di testa su assist di Suso e non lascia scampo a Perin.