Il Milan cala il tris contro il Chievo: rossoneri al 2° posto con la Roma

Il Milan vince per 3-1 contro il Chievo Verona e si porta a quota 16 punti, a meno 5 dalla Juventus e a pari punti dalla Roma. I clivensi restano a 13

Il Milan di Vincenzo Montella espugna il Bentegodi, liquidando 3-1 il Chievo Verona di Rolando Maran. Mattatori dell'incontro Kucka, Niang e Bacca, su deviazione decisiva di Dainelli. Per i gialloblù in rete l'ex della partita Birsa. I rossoneri con questa preziosa vittoria agganciano la Roma al secondo posto a quota 16 punti, portandosi a meno 5 dalla Juventus capolista. Settimana prossima il Diavolo, tra l'altro, ospiterà proprio la Vecchia Signora. Il Chievo, invece, resta fermo a quota 13 punti e nonostante la sconfitta ha dimostrato di avere un'identità ben precisa.

Nel primo tempo il Chievo parte forte ma la prima occasione è di marca rossonera: cross velenosissimo di Suso e Cacciatore salva tutto sulla linea. I clivensi provano una reazione e al 21' l'ex Birsa prova il tiro ma la palla sibila sull'esterno della rete. Minuto 22, colpo di testa di Floro Flores: para Donnarumma. Minuto 34' tiro di Suso insidioso: la palla fa correre un brivido sulla schiena di Sorrentino. 38', Birsa calcia potente: il portiere rossonero la para in due tempi. Minuto 43' il Milan si porta in vantaggio: Kucka esplode un gran sinistro che fulmina l'estremo difensore del Chievo. Il lampo dello slovacco regala il vantaggio al Milan. Minuto 45' ancora Kucka, questa volta con il destro: la palla sibila sulla destra di Sorrentino.

Il secondo tempo riparte con gli stessi 22 interpreti della prima frazione ma il Milan trova subito il gol del 2-0 con Niang che con un gran sinistro ad incrociare fulmina per la seconda volta Sorrentino. Minuto 53', Lapadula si fa ipnotizzare dal portiere del Chievo e in seconda battuta Niang non inquadra la porta di testa. Minuto 59', gran tiro di Suso che per poco non sorprende per la terza volta il Chievo: palla alta di poco. Il Milan ora assedia i padroni di casa e tra il 63' e il 65' prima Lapadula e Niang impegnano seriamente Sorrentino. Minuto 75', la riapre la squadra di Maran con la gran punizione dell'ex Birsa che beffa Donnarumma. Minuto 94', il Milan cala il tris con Bacca che calcia in porta e colpisce in faccia Dainelli che spiazza Sorrentino.