Il Milan cerca Kakà, la Roma Mancio

Ma i due hanno super ingaggi. Alla Juve Tevez, Mazzarri vede Moratti e ammette: "Sì, sono felice"

Il Cavaliere ha chiesto un trequartista e vuole il ritorno di Kakà (ma per Galliani costa troppo e come trequartista c'è già Saponara), Bonucci ha scelto Higuain, Matri spinge per vestire rossonero (e al Milan non dispiacerebbe come vice Pazzini), De Laurentiis ha giurato che a Mazzarri non dà nessuno, i tifosi della Roma vogliono Mancini, Gomez gela la serie A e Icardi si è presentato ai tifosi nerazzurri con una intervista su El Litoral: «Mi paragono a Batistuta, mi ispiro a lui e credo di somigliargli». Ammesso che sia tutto vero, intervista e velleità, per Mourinho sarebbe già andato oltre, riprese Davide Santon che scherzando si proclamava miglior terzino sinistro del mondo e lo tenne fermo un paio di settimane. Santon a 18 anni mise sotto Cristiano Ronaldo, adesso ci sta pensando Josè: «Lui crede di sapere tutto». Si riferisce a Cristiano Ronaldo naturalmente. Via dal Madrid è arrivato il momento di scaricare e Josè non guarda in faccia nessuno, neppure il connazionale Ronaldo, oltretutto scuderia Jorge Mendez: «Si è offeso perché ho criticato la sua posizione in campo e nelle ultime settimane si rifiutava di giocare perché diceva di essere infortunato». Non basta mai il campo per stabilire chi è il più forte, c'è sempre un po' di tigna dietro il calcio, soprattutto nel mercato. Mazzarri e Moratti, presente il dottor Combi, sono rimasti un paio d'ore a discutere del nuovo staff che il livornese si porta da Napoli e intanto De Laurentiis ha fatto sapere cosa ne pensa: possono scordarsi Beharami, Zuniga e compagnia. Il patron azzurro era sul furioso, Mazzarri peraltro non usa portarsi ex giocatori sul nuovo luogo di lavoro.

Il mercato apre ufficialmente il 1° luglio ma la prossima settimana diversi club lanciano la campagna abbonamenti e qualcosa occorre lasciar intendere. Leonardo Bonucci ha detto che Jovetic sarebbe il benvenuto e fra Higuain e Tevez preferisce il primo, nonostante l'accordo con l'Apache sia praticamente chiuso. Marotta è riuscito a limare le pretese di Kia Joorbachian e ora per chiudere si attende solo il fax del Manchester City. Laurent Blanc si allontana dalla panchina della Roma, i tifosi vogliono Roberto Mancini che peraltro ha corteggiato a lungo diversi giocatori giallorossi mentre era al City. Un desiderio che supera il suo passato laziale. Il problema è l'ingaggio del Mancio che in Premier percepiva 7 mln netti a stagione. La prima vittima del caos societario è Franco Baldini che si è dimesso.

Il trequartista è diventato un must al Milan, ma Saponara, sebbene sia più che un prospetto, sembra un nome azzardato, come quello di Kakà. Il brasiliano incasserà da Florentino Perez 10 milioni a stagione per altri due anni, peraltro con una fiscalità meno aggressiva. Il Milan non perde di vista il riequilibrio economico del bilancio dove la voce ingaggi calmierati è in cima alla lista. Il numero dieci classico dietro alle due punte a cui fa riferimento Berlusconi è un nome nel suo cilindro perché un conto è fare il fenomeno a Empoli, un altro farlo al Milan. Per Poli siamo ai dettagli, Fiorentina e Torino si giocheranno Cerci alle buste e poi si vedrà, Adriano Galliani se trova un estimatore per Prince Boateng lo porta a spalle e vira sul palermitano Ilicic che sicuramente non retrocede in serie B ed è anche nei piani della Fiorentina..

Al termine del suo incontro con Massimo Moratti, Mazzarri ha detto «Sì, sono felice». Oggi si presenta alle 12 al centro tecnico di Appiano Gentile. Guarin non è sul mercato fino ad offerta indecente, Paulinho e Lucas sono solo voci, come Benfodil. Samuel ha rinnovato mentre ieri sera la nazionale Under 21 ha giocato con Bardi, Donati, Caldirola, Bianchetti e Biraghi, portiere, due esterni e due centrali difensivi tutti nerazzurri.

Commenti
Ritratto di Reinhard

Reinhard

Gio, 06/06/2013 - 14:28

Se arriva Kakà, significa che a settembre si torna al voto? :D