Milan, la cessione di Bacca finanzia il mercato in entrata

Il Milan ha investito 30 milioni di euro, nell'estate del 2015, per strappare il classe 86 al Siviglia. Il colombiano andrà in scadenza nel 2019

Gianluca Lapadula ha scalzato Carlos Bacca dal ruolo di prima punta. I tifosi del Milan sono innamorati dell'ex attaccante del Pescara e Vincenzo Montella, complice l'infortunio e il momento buio del colombiano, ha deciso di dargli fiducia, ampiamente ripagata con 4 gol pesantissimi al suo attivo. L'ex centravanti del Siviglia, in estate, è stato vicinissimo a lasciare Milano per approdare in Premier League dove il West Ham aveva mosso passi importantti per portarlo alla corte del tecnico croato Bilic. Alla riapertura del mercato, il 3 gennaio, Bacca potrebbe davvero salutare Milano.

Con il closing rinviato al 3 marzo 2017, il mercato dei rossoneri dovrà essere autofinanziato e una o più cessioni importanti potrebbero permettere di portare a casa qualche rinforzo per Montella. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, la cessione di Bacca permetterebbe al club di via Aldo Rossi di poter poi operare in entrata per portare alla corte del tecnico campano due grandi obiettivi, inseguiti anche in estate: il centrocampista Milan Badelj e l'attaccante esterno dell'Atalanta Alejandro Gomez. Sulla lista dei partenti ci sono anche il brasiliano Luiz Adriano e l'argentino Leonel Vangioni proposti allo Sporting Lisbona.

Commenti

sale.nero

Gio, 08/12/2016 - 15:07

Grazie Bacca per i punti e i gol importanti che hai fatto nel Milan, nel Milan c'è bisogno però di attaccanti e centravanti agili, scattanti e con la fantasia di Suso. E' un piacere vedere Suso che lascia sul posto il suo avversario e si inventa il gol liftato di destro o di sinistro.